Dalla fine del 2015 a oggi la Turchia è stata colpita da feroci attacchi terroristici. Un bilancio che ha assunto i toni più cupi nel 2016 con otto attentati avvenuti negli ultimi sei mesi, di cui tre solo nel mese di giugno con un bilancio, purtroppo provvisorio, di quasi 250 vittime e centinaia di feriti. Ecco quali sono.

Istanbul, 1 gennaio 2017: un uomo armato di kalashnikov entra nel night club reina dove erano in corso i festeggiamenti per il Capodanno e apre il fuoco uccidendo 39 persone e ferendone altre 69. Urlava "Allah Akbar".

Istanbul, 10 dicembre 2016: 44 persone, la maggioranza agenti di polizia, vengono uccisi, e 166 ferite dall'esplosione di due ordigni al termine di una partita nello stadio del Besiktas a Istanbul. Altro attacco rivendicato dal Tak -

Semdinli, 9 ottobre 2016: l'esplosione di un pulmino imbottito di esplosivo davanti ad un commissariato di polizia nella provincia sud-orientale di Semdinli ha causato 18 morti. Attacco attribuito da Ankara al Pkk.

Cizre, 26 agosto 2016: 11 agenti sono uccisi da un kamikaze che fa saltare in aria in un'autobomba a Cizre, città prevalentemente curda. Azione rivendicata dal Pkk.

Gaziantep - 20 agosto 2016: 57 persone, 34 dei quali bambini, muoiono in un attentato dinamitardo rivendicato da Isis ad un matrimonio curdo a Gaziantep, vicino al confine con la Siria

Instanbul- 28 giugno 2016 Attentato all'aeroporto Ataturk, l'ultimo di una serie di attacchi terroristici che hanno colpito la Turchia. Per il momento 41 sono le persone uccise, di cui una decina turisti, e oltre 239 i feriti.

Instanbul - 7 giugno 2016 Perdono la vita 11 persone nello scoppio di un'autobomba con un autobus della polizia del centro storico della città.

Midyat - 8 giugno 2016  Un veicolo imbottito di esplosivo salta all'esterno del quartier generale della polizia a Midyat, nel sud-est a maggioranza curda. Morte 5 persone, una trentina i feriti. L'attentato è attribuito al PKK. 

Istanbul - 19 marzo 2016 Cinque morti, di cui due americani, e 36 feriti è il bilancio di un attentato in una centralissima via di Istambul, nella strada Istiklal, dove un kamikaze si è fatto esplodere contro i turisti. I sospetti sono stati ricondotti all'Isis.

Ankara - 13 marzo 2016 Un gruppo armato TAK lascia a terra 37 i morti e 125 i feriti in un attentato suicida con un'autobomba nel centro di Ankara.

Ankara - 17 febbraio 2016 Un attentato suicida contro un convoglio militare turco provoca 28 morti e 61 feriti attribuito al gruppo siriano kurdo YPG, coordianto con la guerriglia kurda del PKK.

Istanbul - 12 gennaio 2016 vicino alla Moschea Blu un suicida del EI provoca la morte di 12 turisti.

Ankara - 10 ottobre 2015 Due kamikaze, vicini all'Isis, si fanno saltare in aria nella piazza centrale della capitale dove dove si sta tenendo un corteo per la pace con i curdi, in opposizione alle politiche del presidente Tayyip Erdogan. Il bilancio finale è pesante: 103 morti e oltre 245 feriti.

Soru - 20 luglio 2015 Muoiono 32 persone e più di 70 saranno quelle ferite in un attentato suicida da parte di una giovane donna simpatizzante dello Stato islamico, che si fa esplodere a nella città di Suru, a 10 chilometri dal confine siriano.


© Riproduzione Riservata

Commenti