donald-trump-jr
Esteri

Chi è Donald Jr, il figlio del presidente Trump

Dalle bevute al college che gli sono valse il nomignolo di "Diaper Don" al Russiagate, l'inchiesta sui presunti accordi tra il Tycoon e il governo Putin

Chi è Donald Trump Jr? Se fosse un personaggio di una soap opera, partendo a raccontare di lui dall’ultima puntata che lo vede protagonista, si dovrebbe dire innanzitutto che ad oggi è l’uomo al centro del Russiagate, l’indagine sui presunti accordi tra lo staff del presidente americano e il governo di Putin durante la campagna elettorale del 2016.

LEGGI ANCHE: Trump e il Russiagate

LEGGI ANCHE: I personaggi implicati nel Russiagate

Dalla nascita al divorzio dei genitori

Ma per comprendere il suo ruolo politico è invece necessario iniziare la sua storia dal 1977, l’anno di nascita di Don Jr.

Primogenito dell’attuale presidente degli Stati Uniti e di Ivana Marie Zelníčková, personaggio televisivo, ex modella e occasionalmente stilista e scrittrice ceca naturalizzata statunitense, trascorre i suoi primi anni di vita con i suoi nonni mentre i genitori sono impegnati in giro per il mondo. Fratello di Ivanka ed Eric, dopo il divorzio piuttosto lungo e burrascoso di mamma e papà (Donald aveva lasciato Ivana per Marla Maples), si diploma con una laurea breve alla prestigiosa Wharton School dell'università di Pennsylvania in Finanza e marketing, non prima di farsi conoscere da tutto il college come "Diaper Don" (Don, il pannolino) vista la sua abitudine di addormentarsi (e non solo) sul letto dei compagni di corso.

Dalla caccia alla politica

Successivamente Don Jr si trasferisce ad Aspen, Colorado, dove passa il suo tempo tra le piste da sci e la caccia. E proprio quest’ultimo hobby lo mette nei guai di recente: una foto pubblicata su tutti i media lo ritrae con in mano alcune code di elefanti catturati durante un safari.

Affaticato da questo stile di vita nel 2001 torna a New York per "mettere la testa a posto" e lavorare insieme a suo padre grazie al quale ottiene la posizione di vicepresidente alla Trump Organization, ovvero l'azienda di famiglia gestita insieme ai suoi fratelli.

Personaggio scomodo dell'Alt-right, il movimento politico che negli Usa promuove ideologie di destra alternative a quelle tradizionali del conservatorismo, si fa notare sui social dove non mancano mai i suoi commenti. Fanatico come il padre di Twitter spara battute al vetriolo a chi lo ostacola o lo accusa anche se commette l’errore di lasciare una traccia scritta della volontà di volersi appropriare del materiale compromettente riguardando un suo rivale in politica.

Sposato con una modella e padre di 5 figli, anche lui come "The Donald", nel 2016 si fa notare per il suo “impegno” nella campagna politica del padre che lo porta a diventare, oggi, l’uomo chiave di un pasticcio che si chiama Russiagate.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti