Due brani inediti il giorno dopo il suo compleanno numero 74. Senza gli Stones (l'ultimo album della band è Blue & Lonesome), il frontman inglese ha pubblicato nella notte tra il 27 e il 28 luglio due nuove canzoni Gotta get a grip e England Lost.

Così Mick Jagger racconta England Lost, un pulsante brano funk rock: 

La storia è ispirata a una partita che la Nazionale inglese stava perdendo. Tuttavia, mentre scrivevo il titolo sapevo che la canzone sarebbe stata più di questo. Parla della consapevolezza di vivere un momento molto difficile della nostra storia".

"England Lost Parla della consapevolezza di non sapere dove ci troviamo e della sensazione di insicurezza; mi sentivo nella medesima maniera mentre scrivevo il testo della canzone. Ovviamente le parole sono scandite da una grande quantità di umorismo perché non amo nulla di troppo eccessivo, tuttavia non manca il senso di vulnerabilità della nostra situazione come nazioneMentre componevo England Lost, immaginavo di collaborare al brano con un rapper britannico… Skepta è arrivato al momento giusto e mi sono innamorato fin da subito del suo lavoro”.

Gotta get a grip è funky-blues oriented, ma con una potente attitudine rock and roll nelle chitarre:

Il messaggio cruciale del brano è: nonostante tutto quello che sta succedendo, devi prendere in mano la tua vita, essere te stesso e cercare di creare il tuo destino” spiega Jagger, che poi svela alcuni dettagli sulle sue preferenze musicali di oggi: 

Setaccio molta musica online e perfino i più giovani della mia famiglia continuano costantemente a farmi sentire musica nuova, quindi quando ci vediamo ascolto qualsiasi cosa. Ascolto molto R&B, pop e mix tra vecchio e nuovo e dopodiché, come tutti quanti, creo le mie playlists personali. Le ultime cose che ho aggiunto sono Kendrick Lamar, Skepta, Mozart, Howlin’ Wolf, Tame Impala, tracce oscure di Prince e classici brani soul dei The Valentine Brothers. Mi piace davvero tanto Kendrick Lamar, in quanto anche lui parla del discontento generale e riesce, con le sue parole, a raccontare il nostro tempo. Ho pensato che il suo lavoro, insieme a quello che sta facendo Skepta, siano progetti molto interessanti capaci di centrare il punto”.

I Rolling Stones suoneranno a Lucca il 23 settembre


© Riproduzione Riservata

Commenti