Frantumi
Fumetti

'Frantumi': un graphic novel emozionante sulle paure che ci riducono in frantumi

Un viaggio allegorico tra le crepe delle paure e del senso di perdita scritto da Giovanni Masi e illustrato da Rita Petruccioli

Frantumi (Bao Publishing) è l’esordio nel mondo del graphic novel di Giovanni Masi e Rita Petruccioli. Entrambi hanno alle spalle un’esperienza editoriale consistente, ma di taglio diverso. Rita ha donato volti, corpi e luoghi a personaggi, miti e storie illustrando numerosi libri per bambini e ragazzi. Giovanni Masi ha dato vita a storie e personaggi come sceneggiatore di fumetti, film e molto altro.

Onirico, allegorico, evocativo: Frantumi racconta di un viaggio a metà strada tra la realtà e l’immaginazione, nei luoghi più profondi della mente, un percorso accidentato, affrontato in una manciata di minuti, bruciati intensamente bevendo un caffè alla stazione Termini di Roma. 

“Ti prego, aiutami! Ero seduto e improvvisamente il mondo…è tutto crollato…È tutto a pezzi!” “Anche tu.”

Mattia è il perno attorno a cui ruota tutta la storia, anche se, come tiene a specificare l’autore, "Frantumi non è un libro neutro con un unico protagonista e un unico punto di vista". Certo è Mattia, che va alla deriva in un mare in burrasca, mentre chatta con Sofia, la sua ragazza, alla deriva a sua volta per qualcosa di molto concreto: una malattia. E poi c’è Laila, che è energia pura, empatia e sensibilità, e vive in quel mondo sospeso, in quel mare in tempesta in cui si perde Mattia, e non è chiaro se esista davvero o se sia parte di altri frantumi, che per rompersi si sono dati appuntamento nello stesso momento. 

 
“Di tutte le persone tarde di comprendonio, tu sei davvero la peggiore..dovresti averlo capito, come funzionano le cose da queste parti! Possiamo fare un pezzo di viaggio insieme…ma ognuno alla fine è da solo…”

Tutto resta un po’ sospeso nell'incertezza in Frantumi e, arrivati in fondo, ci si sente frastornati e con l’idea che si vorrebbe saperne decisamente di più. Quella fatica e quella difficoltà di Mattia nell’affrontare il dolore e la paura è un po’ quella che abbiamo tutti noi, ma in effetti non esiste una ricetta buona per tutti e dobbiamo accontentarci  di quei pezzi che ci rimangono per ricomporre il nostro puzzle. 

Le illustrazioni sono potentissime con un tratto grafico essenziale, pulito e molto espressivo con una palette di colori contrastanti, che sono una vera gioia per chi vi posa lo sguardo. Rita Petruccioli, abituata a lavorare con l’albo illustrato, racconta delle difficoltà iniziali nel dare vita a un fumetto, che richiede più coinvolgimento emotivo: "Se nell’albo illustrato i personaggi recitano in maniera molto teatrale e plateale, nel fumetto è necessario diluire la recitazione e l’emozione in diverse tavole".

Frantumi è costato due anni di lavorazione e collaborazione intesa tra i due autori; è un graphic novel con una storia emotivamente forte e coinvolgente, che tocca le corde più profonde di chi legge. 

Frantumi, Giovanni Masi, Rita Petruccioli, Bao Publishing, 2017

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti