X Factor 10
Jule Hering/ufficio Stampa
X Factor 10
Televisione

X Factor 10, Silva Fortes: "Che onore lavorare con Manuel Agnelli"

"Nel loft c’era chi si trasformava quando si accendevano le telecamere, altri sgomitavano per farsi riprendere"

È anche (o soprattutto) a colpi di strategie che si decide il destino dei concorrenti di X Factor. Ci vuole sì bravura, trasversalità, capacità di adattamento ad un palco-monstre come quello del talent show di Sky Uno, ma anche il più bravo dei concorrenti rischia di restare imbrigliato nelle maglie dei tatticismi dei giudici. Capita così che Silva Fortes, a detta di tutti una delle voci più belle in gara quest’anno, vada fuori dal gioco dopo appena tre Live più per una questione di scontro tra coach – al ballottaggio Fedez ha preferito il rapper Loomy - che per un’esibizione poco riuscita. Ma del resto la terza puntata è stata quella del cambio netto di registro nei rapporti tra i giudici: Arisa è ormai incontenibile, Alvaro Soler è più smaliziato e la “tregua armata” tra Fedez e Manuel Agnelli è definitivamente saltata. E a rimetterci è stata proprio la cantante di origini capoverdiane, degli Over 25. Ecco cos’ha raccontato pochi minuti fa a Panorama.it.

Silva, hai detto di esserti iscritta a X Factor perché sentivi finalmente di avere qualcosa da raccontare. Pensi di esserci riuscita?

Sì. Manuel Agnelli ha dato il suo tocco, ha fatto da narratore e da regista aiutandomi a venire fuori: ha cercato un ponte fra me e lui, io ho cercato di fare qualcosa che piacesse a entrambi. Questa cosa ha portato un po’ di me sul palco di X Factor: ho raccontato le mie fatiche per arrivare lì, quella che sono io, l’intensità della mia vita.

Che cosa non ha funzionato ieri sera? Fedez ha criticato la scelta di Manuel Agnelli, che ti ha fatto cantare Life on Mars di David Bowie nella versione di Seu Jorge. Pensi che l’assegnazione del brano ti abbia penalizzato?
Non mi sono sentita penalizzata, altrimenti avrei chiesto al mio giudice un altro brano. La mia vera sfida è stata rendere magico quello che Manuel mi ha proposto di fare: il commento di Fedez non ha detto nulla di nuovo, ha solo svelato qual era la nostra intenzione.

Vedo che sei molto diplomatica. Hai avuto anche tu l’impressione di essere stata la “vittima sacrificale” dello scontro tra i giudici?

Vittima non è un termine che userei, ma sicuramente i giudici hanno pensato alla loro strategia. Certe risposte erano un po’ incoerenti. Fedez prima ha attaccato Loomy poi ha detto “viva il rap” e lo ha salvato. Alvaro Solver ha chiesto che cantassi qualcosa nel mio stile e non un brano con un ritmo uptempo, poi si è lamentato perché ero troppo Silva Fortes. Comunque è un gioco e la strategia ci sta.

Rispondi con sincerità: meritavi di uscire contro Loomy? Secondo molti eri una delle voci migliori di questa edizione.

Prima di andare al ballottaggio mi hanno chiesto con chi non sarei voluta andare in sfida ed io ho risposto Loomy. Me la sono tirata da sola: siamo diversi ma mi piace molto.

Risposta ancora più diplomatica, insomma.

Diciamo che mi sarebbe piaciuto arrivare a cantare il mio inedito: era un modo per chiudere il cerchio.

Che farai da lunedì?

Riprendo in mano la mia vita. Ho già contattato degli amici con cui c’è una grande sintonia artistica: ci sono tante idee in ballo, cercheremo che metterle a posto in poco tempo.

Il momento più bello e il più brutto della tua esperienza a X Factor?

Il più bello non è uno ma tutte le volte che ho potuto parlare con Manuel. “Tu sei uguale a me: sembri antipatica perché non sei ruffiana”, mi ha ripetuto diverse volte. È bello sentirsi umanamente vicino a un artista così importante. Domenica andremo assieme a un concerto. I momenti meno belli li ho vissuti nel loft: m’isolavo spesso per leggere o ascoltare musica e forse sembrava che mi volessi sottrarre alle telecamere, mentre lì c’era chi sgomitava.

Ovvero?

C’era chi si trasformava quando si accendevano le telecamere, altri sgomitavano per farsi riprendere. Per me era più semplice essere totalmente me stessa sul palco che nel loft, ma forse avrei dovuto essere più strategica da quel punto di vista.

Chi vince X Factor?

La squadra degli Over 25 di Agnelli, ovvero la mia. Se lo merita, perché sta facendo un ottimo lavoro.

Jule Hering/ufficio Stampa
I giudici di X Factor 10
Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Gatto maestro di Kung Fu | video

I più letti