Ufficio Stampa
Televisione

Skianto: il one man show di Filippo Timi che omaggia la tv

Due appuntamenti su Rai 3, il 13 e 20 febbraio, per rileggere in chiave inedita e originale il Festival di Sanremo e i grandi show del sabato sera degli anni '80

Filippo Timi debutta in tv e lo fa con un spettacolo sorprendente, ironico e irriverente, proprio come lui. S'intitola Skianto il one man show dell'attore, in onda su Rai 3 il 13 e 20 febbraio in prima serata, ed è un grande omaggio alla televisione, che rilegge con un linguaggio originale due punti fermi della storia dello spettacolo italiano: il Festival di Sanremo e i grandi show del sabato sera degli anni '80.

Skianto, tutto sul one man show di Filippo Timi

Gioca con gli accostamenti spiazzanti, i colori, l'ironia e il gioco Skianto, lo show scritto da Filippo Timi e Pamela Maffioli, che alterna musica, monologhi, mise en scène e ballo con scelte originali e fuori dagli schemi eppure immediatamente comprensibili, componendo un mondo caleidoscopico di emozioni e stati d'animo. Dall'altra lo show di Rai 3 mescola l'affetto e il culto per la tv, con la quale intere generazioni sono cresciute e per le quali rappresenta un membro della famiglia che «si posiziona tra la foto del matrimonio dei tuoi genitori e quella del tuo primo giorno di scuola».

Gli ospiti e le anticipazioni della prima puntata

È un Pippo Baudo inedito, che si cala nei panni di una sorta di Virgilio che accompagna Filippo Timi nel magico mondo del Festival, la guest star della prima puntata di Skianto. Tra ricordi e consigli, la fantasia di Timi trascina lo spettatore in un mondo meraviglioso costruito attorno a ciò che sarebbe potuto essere e quello che potrebbe essere. E non mancheranno le canzoni rielaborate dal talento di Raphael Gualazzi, che mescolano epoche diverse, passando da Vita Spericolata a Non ho l'età.

A dare nuova vita alle canzoni sarà uno straordinario cast di cantanti che si mettono alla prova cimentandosi con arrangiamenti arditi e speciali, tra cui Petra Magoni, Mario Biondi, China Moses, Simona Molinari, Marialuna Cipolla, Serena Brancale e lo stesso Gualazzi. Timi, Iaia Forte e Marina Rocco danno voce ai fiori di Sanremo fornendo un punto di vista inedito sul Festival, tra ironia e poesia.

Skianto - Il one man show di Filippo Timi

Ufficio Stampa

Filippo Timi e Raphael Gualazzi


Skianto Fantastico Show, la seconda puntata

Cambia scenario e approda nei gloriosi anni '80 la seconda puntata di Skianto, dal titolo Fantastico Show, e al punto di vista di Timi si affianca quello di sua cugina Daniella con il suo immaginario misterioso. Anche qui la musica sarò sempre in pieno stile Skianto, con un mix improbabile che va da Scialpi a Edith Piaf, da Heather Parisi ai Nirvana, sapientemente gestiti dalla direzione musicale di Fabio Frizzi.

Canta e "danza" con Filippo in questo Skianto Fantastico anche Ornella Vanoni, in una versione sorprendente, e Alba Parietti che gioca con Filippo per uscire completamente dalla sua "comfort zone". Torna in vesti nuove e dissacranti anche Iaia Forte e oltre a lei ci saranno anche Paolo Calabresi e Lucia Mascino: con loro così i punti di vista si moltiplicano e l'impossibile diventa possibile.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti