Claws: una serie tv a base di "sex and crime"

Un salone di bellezza in Florida nasconde segreti piccanti...

Eugenio Spagnuolo

-

I Sopranos e Desperate Housewives: miscelateli e avrete Claws (artigli), la nuova serie in onda su Infinity dal 1 novembre, incentrata sulle vicende di cinque estetiste alle dipendenze della criminalità di Miami. Unghie rigorosamente impeccabili ma anche sparatorie, rapimenti, schiaffi, amori, colpi di scena e molti guai che solo una crew di donne sopra le righe può riuscire ad affrontare. 

 

Che cosa vedremo

Desna (Niecy Nash) è la proprietaria di un salone per manicure nel sud della Florida e si prende cura del suo fratello gemello autistico, Dean (Harold Perrineau). Desiderosa di espandersi cede alle lusinghe di un boss, e inizia a riciclare soldi. Ad aiutarla nell’impresa il suo personale: Jennifer (Jennifer Lyon), una ragazza dal passato “leggero” che tenta di restare sobria mentre cresce due bambini nati dai rapporti precedenti, Quiet Ann (Judy Reyes), l’enigmatica autista di Desna che si occupa della sicurezza per il salone; Polly (Carry Preston), che ha appena finito di scontare una condanna per furto di identità; l’insofferente Virginia (Karrueche Tran) e Roller (Jack Kesy), il gangster che usa il salone di Desna per il riciclaggio di denaro (sporco).

Il trailer

Gli autori

La showrunner di Claws è Janine Sherman Barrois, che ha dichiarato alla stampa: "Tutto è iniziato quando Susan Rovner, uno dei capi della Warner Television, mi ha inviato lo script. L’ho iniziato durante una pausa pranzo e non sono riuscita a smettere di leggerlo fino alla fine. Era una delle cose più elettrizzanti che avessi mai letto; era così fresco, così divertente, così drammatico da impressionarmi. Poi ho scoperto che Eliot Laurence aveva scritto la puntata pilota e Will McCormack e Rashida Jones erano coinvolti anche come produttori esecutivi. Ci siamo ritrovati tutti intorno ad un tavolo e da lì ho capito davvero che Claws fosse fattibile”.

Che cosa hanno scritto

«Claws occasionalmente esagera con la volgarità; e tende a compiacersi dei suoi montaggi e delle riprese in slow motion. Ma, onestamente, chi se ne frega? In una giornata calda quando cercate qualcosa di divertente in TV, è un'offerta accattivante: un mojito dolce con un extra di “pulp”». (Emily Nussbaum , The New Yorker).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 serie tv da (ri)vedere su Premium e infinity

Dalla pluripremiata Mr Robot alla "scandalosa" The Girlfriend Experience... 5 serie televisive cult da rivedere d'estate

Serie tv Netflix: le ricette in tema di chef La Mantia

Netflix ha chiesto a uno dei cuochi più famosi d'Italia di creare 6 ricette per accompagnare la visione di 6 serie cult

Blood Drive: una serie tv a base di corse e splatter

Figlia dei B-movie degli anni 70, arriva la serie per gli amanti del genere Grindhouse

Commenti