Ansa
Televisione

Non uccidere: la terza stagione della fiction con Miriam Leone si farà?

Nel cast della serie creata da Claudio Corbucci, c'erano anche Monica Guerritore, Thomas Trabacchi e Gigio Alberti

La terza stagione di Non uccidere si farà? E' questo il dubbio che attanaglia i fan della fiction di Rai 3 con Miriam Leone. Colpa (o merito, secondo i punti di vista) del finale aperto dell'ultima puntata, che ha lasciato molti telespettatori con un grande dubbio: una delle vicende centrali della trama, ovvero la morte del padre della protagonista, si è infatti conclusa lasciando molti misteri irrisolti.

Non uccidere, buona qualità e pochi ascolti

Nonostante l'alta qualità del prodotto, l'ottima scrittura e il super cast (c'era anche una strepitosa Monica Guerritore), gli ascolti di Non Uccidere non sono mai decollati: così, dopo appena sei puntate, lo scorso ottobre Rai 3 aveva deciso di "spezzare" in due la prima serie e di trasmettere i sei episodi restanti da gennaio 2016, creando di fatto una seconda stagione. Ma nemmeno il cambio in palinsesto ha giovato alla fiction, coprodotta da Rai Fiction e FremantleMedia Italia: un vero peccato, perché gli autori della serie hanno saputo declinare il racconto investigativo con un linguaggio decisamente smart per il panorama televisivo.

Miriam Leone diventa ispettrice

Reduce dal successo de La dama velata e di 1992, Miriam Leone era stata ingaggiata per interpretare l'ispettore Valeria Ferro, in forze alla Squadra Omicidi della Mobile di Torino. In ogni puntata la protagonista di Non uccidere indaga su un caso di cronaca nera ispirato a fatti reali e sullo sfondo resta latente un dubbio che la attanaglia da sempre: è stata davvero sua madre ad uccidere il padre, quando lei era ancora una bambina? Un interrogativo atroce che l'accompagna come una costante in tutte le prime due serie.

La terza stagione si farà? 

Solo nel corso dell'ultima puntata Valeria riesce a scoprire la verità: è stata Lucia ad uccidere il marito, ma dal passato della madre emerge un uomo misterioso, che sembra celare un universo di "non detti" pieno di segreti. I dubbi sono tanti e la trama resta di fatto aperta a nuovi inattesi risvolti: insomma, lo spazio per una terza serie c'è tutto, ma gli ascolti non esaltanti rischiano di stoppare il progetto. A domanda diretta su una possibile nuova stagione, a Panorama.it Miriam Leone ha dato qualche tempo fa una risposta attendista: "Ho imparato a non coniugare mai la vita al futuro. Se succederà, lo scopriremo e ne parleremo". 

Ufficio Stampa Rai
Una scena della prima stagione di "Non uccidere"
Ti potrebbe piacere anche

I più letti