Aquarius
NBC
Aquarius
Televisione

Aquarius, David Duchovny sulle tracce di Charles Manson: 5 cose da sapere

La serie tv americana arriva in Italia, dal 14 ottobre. L'attore di "X-Files" è un detective nell'America di fine anni Sessanta

Su Sky Atlantic HD ogni mercoledì

Dopo aver debuttato il 28 maggio scorso sul network televisivo americano NBC, la serie tv Aquarius arriva in Italia su Sky Atlantic HD, dal 14 ottobre ogni mercoledì alle 21.10 (disponibile anche su Sky On Demand e Sky Online). Il primo episodio inoltre sarà visibile anche online sul sito di Sky Atlantic skyatlantic.it/aquarius dove resterà disponibile per una settimana.
Composta da 13 puntate, vede come produttori esecutivi lo sceneggiatore americano John McNamara (già produttore di In Plain Sight), Marty Adelstein (Prison Break), Melanie Greene (Californication) e l'attore David Duchovny.

L'America due anni prima delle stragi Tate-LaBianca

Nella Los Angeles del 1967, Sam Hodiak (interpretato da David Duchovny), detective della omicidi e veterano della seconda guerra mondiale, riconosce a malapena la città in cui svolge la sua attività di poliziotto. I capelli lunghi, i farmaci a buon mercato, l'aumento della criminalità, le proteste, l'amore libero, la brutalità della polizia, il Black Power e la guerra del Vietnam hanno radicalmente cambiato il mondo che lui aveva contruibuito a salvare dal fascismo.  
Quando Emma Karn (Emma Dumont), sedicenne figlia di una sua ex fidanzata, scompare in un mare di hippies, Sam accetta di trovarla ma si imbatte in ostilità, diffidenza e silenzio. Per infiltrarsi in questa nuova controcultura chiede aiuto a Brian Shafe (Grey Damon), giovane poliziotto idealista sotto copertura a cui stato permesso di far crescere i capelli. Il conflitto generazionale tra i due è immediato e vivace, ma sono entrambi seri professionisti e presto si renderanno conto che la necessità di portare Emma a casa è più urgente del previsto. Emma ha infatti aderito a un piccolo ma crescente gruppo di vagabondi sotto l'influenza di un criminale che sogna di diventare una rock star: Charles Manson (Gethin Anthony).

Il cast: Gethin Anthony benedetto da uno sciamano

"C'è qualcosa di tragico in Hodiak e Shafe che mi piace molto", ha detto David Duchovny, esprimendo ammirazione per la trama di Aquarius. Il suo personaggio, infatti, crede che Manson sia solo "un punk, un magnaccia, un truffatore" ma dovrà imparare che è anche un manipolatore di giovani. Hodiak sa che Manson è un criminale, ma non si aspetta che quel punk sta per diventare uno degli assassini più controversi della Storia. Il folle musicista è stato mandante di alcuni dei più feroci omicidi, tra cui quello dell'attrice Sharon Tate e dell'imprenditore Leno LaBianca.
Accanto a David Duchovny, ex star della celebre serie tv anni '90 X-Files e di Californication, ci sono Grey Damon, la stella del football locale Kitch Maynard nella terza stagione di True Blood, ed Emma Dumont, ventenne conosciuta come Melanie Segal della serie tv per famiglie A passo di danza. Ma soprattutto, nel ruolo complesso e mefistofelico di Charles Manson, c'è Gethin Anthony. L'attore britannico, il Renly Baratheon de Il Trono di Spade, ha ammesso di aver un po' titubato nel riprodurre un personaggio così iconico. Per prepararsi alla parte ha scelto di non provare a incontrare Manson: "Come attore aspiro ad essere il più autentico possibile e incontrarlo alla fine della sua vita, quando è stato incarcerato per la maggior parte di essa, pensavo non servisse a migliorare la mia performance".
Anche se Aquarius non descrive i crimini orribili di Manson, qualcuno si è preoccupato di mantenere l'ambiente della produzione privo di vibrazioni negative, come racconta Anthony: "La prima mattina sul set qualcuno ha fatto sì che uno sciamano mi benedicesse o pulisse la mia aura o qualcosa del genere". 

Tra thriller, ricostruzione storica e musica dell'epoca

Opera tentacolare, la serie tv unisce il thriller al dramma, ricostruendo la storia di come siamo diventati quello che siamo oggi.
Accompagna la trama di Aquarius la musica di fine anni Sessanta. I titoli di ogni episodio rievocano canzoni celebri dell'epoca o di Charles Manson che oltre a essere ossessionato da artisti pop come i Beatles, aveva ambizioni da musicista), compresa quella rielaborata da Dennis Wilson per i Beach Boys col titolo Never Learn Not to Love. Ecco anche Everybody's Been Burned dei Byrds, A Change Is Gonna Come di Sam Cooke, I Can See for Miles e The Seeker degli Who, Time After Time di Frank Sinatra, Don't Let Me Be Misunderstood di Nina Simone e I'll Never Say Never to Always di Manson. Le musiche originali di Aquarius sono composte da W.G. Snuffy Walden.

Il parere della critica

Aquarius ha una critica controversa. Sul raccoglitore di recensioni Metacritic ha un pungeggio di 58 su 100 (sulla base di 36 critiche), mentre su Rotten Tomatoes raccoglie il 56% dei consensi (su 43 critiche).
"Lasciamo decidere agli esperti quanto Aquarius falsifichi la verità. Come dramma è avvincente, inquietante e gratificante", scrive il Philadelphia Inquirer
Il parere di Variety: "Creato da John McNamara, rappresenta uno dei suoi lavori più ambiziosi. Aquarius - che saggiamente richiama fortemente le canzoni del tempo - è grande e disordinato, un colpo molto più diretto sui costumi del tempo che qualcosa di simile a Mad Men". 
The Hollywood Reporter: "Un mosaico parodistico dei luoghi comuni sugli anni '60, che traccia le uccisioni di Charles Manson attraverso una Los Angeles hippy... Tutto quello che vorresti veramente per Duchovny è che invece fosse in X-Files".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti