Getty Images
popular

Syd Barrett, 10 anni senza - Le 10 canzoni più belle

Il "diamante pazzo" ha ispirato nel 1975 il capolavoro "Shine on you crazy diamond"

Barrett fu il primo leader dei Pink Floyd

Sono in molti a considerare Shine on you crazy diamond il miglior brano mai realizzato dai Pink Floyd, uno straordinario viaggio sonoro di ben 26 minuti, diviso in 2 parti e 9 movimenti. Il pezzo era incentrato sulla follia di Syd Barrett, l’ex leader del gruppo estromesso per i suoi problemi di droga.

Barrett è venuto a mancare dieci anni fa, il 7 luglio 2006, dopo una vita ritirata a causa della sua misteriosa malattia mentale, probabilmente la sindrome di Asperger, una particolare forma di autismo causata o peggiorata dal massiccio uso di droghe(soprattutto LSD) in età giovanile.

Cantautore, chitarrista, compositore e pittore, Barrett è stato il fondatore dei Pink Floyd, a cui ha dato il suo fondamentale contributo all’album The Piper at Gates of Dawn del 1967 e in misura minore a A Saucerful of Secrets del 1968. I suoi problemi con la droga e la sua inaffidabilità, causata dai suoi demoni interiori, portarono alla sua estromissione dal gruppo, dove venne sostituito definitivamente da David Gilmour.

Verso Syd gli altri componenti della band nutrirono sempre  un forte senso di colpa, consapevoli che il successo lo dovevano in gran parte a lui. Al “diamante pazzo” è legato uno degli aneddoti più celebri della storia del rock.  Il 5 giugno 1975, durante il missaggio finale di Shine on You Crazy Diamond e poco prima del party voluto da Waters per festeggiare il suo matrimonio con Ginger,  negli studi di Abbey Road entrò uno strano individuo sovrappeso, avvolto in un impermeabile da cui spuntava uno spazzolino da denti, con cranio e sopracciglia rasate, scarpe bianche e un sacchetto di plastica in mano. Era proprio Syd Barrett, ormai reso irriconoscibile a causa dei fantasmi della sua mente. Roger Waters e David Gilmour, dopo averlo riconosciuto, scoppiarono a piangere. Barrett rimase al party, ma non disse praticamente una parola.

Oggi vogliamo celebrare Barrett con le sue 10 canzoni più belle, sia soliste che con i Pink Floyd, che rivelano tutta la sua genialità compositiva e la sua visionarietà lisergica. [Cliccare su Avanti]

1) See Emily play

2) Astronomy Domine

3) Octopus

4) Jugband blues

5) Baby Lemonade

6) Gigolo Aunt

7) Effervescing elephant

8) Arnold Layne

9) Terrapin

10) Lucifer Sam

Ti potrebbe piacere anche

I più letti