Svincolati: ecco i nomi più interessanti
Getty Images.
Svincolati: ecco i nomi più interessanti
Sport

Svincolati: ecco i nomi più interessanti

Dalla porta all'attacco, i giocatori senza contratto su cui potrebbe essere conveniente scommettere a mercato ormai chiuso - Il tabellone del calciomercato

AAA occasioni cercasi. In un mercato asfittico e votato al parametro zero come quello italiano, gli svincolati possono diventare occasioni da cogliere al volo per completare organici e rose. Tanti i nomi eccellenti ancora senza contratto e pronti a rimettersi in gioco.

Fra i portieri di casa nostra, il nome più illustre è quello di un Campione del Mondo: l'ex Milan Marco Amelia (vice Buffon a Germania 2006) è a spasso. C'erano stati contatti con il Cagliari e con il Siviglia, ma per ora l'estremo difensore romano rimane un free agent di lusso. Per l'Europa, invece, destino simile per l'estremo difensore iberico Victor Valdes: dai trionfi con il Barcellona di Messi alla disoccupazione il passo è stato breve e il Liverpool ci sta facendo un pensierino.

Nel reparto difensivo ci sono in vetrina elementi per ogni necessità. A partire da terzini di spinta come il francese, ex Napoli, Anthony Reveillere e l'elvetico, fresco di rescissione con la Juventus, Reto Ziegler. La batteria di granatieri difensivi vede invece in Diego Lugano il suo pezzo forte; alternativa l'esperto brasiliano, ex Lazio, Andrè Dias. Più "esotico" il nome dello statunitense Oguchi Onyewu: un passato al Milan, dove però si fece notare solo per la "liason hot" con Barbara Guerra e la scazzottata in allenamento con Zlatan Ibrahimovic.

In mezzo al campo soluzioni variegate con il mediano maliano, ex Real Madrid, Mamadou Diarra e il capitano della Nazionale greca Giorgios Karagounis. Mentre dalla serie A si possono pescare due usati sicuri come l'ex interista Gaby Mudingayi e l'ex Napoli Marco Donadel. Scommessa intrigante per chi cerca un recuperatore di palloni è poi l'ex juventino Christian Poulsen, danese divenuto popolare anche e soprattutto per lo sputo subìto da Francesco Totti durante gli Europei del 2004.

Davanti, un tridente atomico composto dal brasiliano Nilmar, con gli sguscianti Helder Postiga ed Emeghara ai suoi fianchi: per i primi due, nomi che valevano decine di milioni di euro appena un paio d'anni fa, mentre il terzo (ex Siena e Livorno) solo pochi mesi fa stava incantando tutti con le sue prodezze e ora potrebbe ripartire dalla Bundesliga.

Soluzioni low-cost per chi deve correggere alcuni abbagli presi nel mercato estivo. E magari qualcuno di loro riuscirà anche a cambiare i destini della squadra che deciderà di puntarci sopra gli ultimi euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti