Milan - Inter, il derby in musica delle star rosso-nerazzurre
Milan - Inter, il derby in musica delle star rosso-nerazzurre
Sport

Milan - Inter, il derby in musica delle star rosso-nerazzurre

Nel 1984 Jannacci scrisse il precedente inno rossonero, oggi a tifare Milan ci sono Emis Killa e i Club Dogo. L'Inter rilancia con Elio e Mina

Mi-mi-la-lan! Era l'anno 1984 ed Enzo Jannacci, tifosissimo rossonero, aveva appena inciso l'inno che sarebbe diventato la colonna sonora in tante domeniche a San Siro. Lui, scomparso poco tempo fa e ancora nel cuore dei tanti tifosi del Milan che gli hanno sempre riconosciuto un legame forte con la maglia. “Il Milan è il battito cardiaco stesso. E’ il fascino del rossonero, capisci? Intanto il rosso… l’Inter che colori ha? Nero. E blu. Secondo te sono due colori che vanno?" chiedeva il cantante nella sua biografia.

Per il Milan c'era spazio anche nelle sue canzoni, come nel testo di "Vincenzina e la fabbrica": "Zero a zero anche ieri sto Milan qui, sto rivera che ormai non mi segna più.." E subito diventa derby in musica. "Una vita da mediano, lavorando come Oriali" è il tributo di Ligabue alla sua squadra del cuore, così come Roberto Vecchioni con "Ho sognato di vivere": "E sembrava importantissima, una rete di Leonardo, o una lettera d'amore arrivata un po' in ritardo". Tra i più sfegatati c'è Elio, interista doc che insieme a Graziano Romani scrisse nel 2002 l'inno "C'è solo l'Inter".

Jannacci non c'è più ma la sua musica resterà per sempre, così come il suo amore per il Milan e il ricordo di chi lo vedeva arrivare a San Siro come una star salutando a destra e a manca e fermandosi a parlare con tutti. Amore per il Milan o per l'Inter, di certo in comune c'è il clima da derby, la passione per il calcio, strofe che raccontano un'altra Milano come "Eravamo in centomila" di Adriano Celentano: "Noi eravamo in centomila allo stadio quel di, io dell'I... inter! Lei del Mi... Milan!". I tifosi rossonerazzurri di professione cantanti non mancano tutt'ora, con nuove leve che negli ultimi anni hanno preso il posto dei vecchi cantautori. Ieri Jannacci e Vecchioni, oggi i Club Dogo ed Emis Killa. 

Nessuno vuol fare paragoni ma sarebbe scorretto non riconoscere all'hip hop italiano il nuovo ruolo di storyteller nella musica contemporanea. Storie di stadio che riguardano i Club Dogo, milanisti da sempre e amici di tanti giocatori rossoneri, ma anche Emis Killa, tifoso con l'amore della Curva Sud che la scorsa stagione ha girato anche un video a San Siro in tributo a Mario Balotelli  (invitandolo a salire anche sul palco con lui lo scorso aprile). Anche gli interisti sono tantissimi e si difendono con grandi nomi della musica italiana che non hanno mai nascosto la loro passione per il calcio: da Enrico Ruggeri a Vasco Rossi passando per Paola e Chiara, Max Pezzali e Biagio Antonacci. A rilanciare per il Milan c'è anche Laura Pausini ma a voci femminili l'Inter può giocare una delle sue carte più potenti: Mina!

Milan-Inter: il derby (mica da ridere) Abatantuono-Michele

Ti potrebbe piacere anche

I più letti