Getty Images Sport
Sport

Gabor Kiraly, portiere dell'Ungheria e più vecchio di sempre agli Europei

40 anni, contro l'Austria ha stabilito il nuovo record d'età del torneo continentale. Senza rinunciare al suo "pigiama"

Scendendo in campo contro l'Austria, Gabor Kiraly stabilisce un promato difficilmente battibile. E' il primo giocatore di 40 anni a mettere in piede sul prato in una partita della fase finale dell'Europeo, superando il primato precedente di Lothar Matthaus, una leggenda del calcio tedesco.

Nato a Szombathely il 1° aprile 1976 - stesso anno di Ronaldo il Fenomeno per intenderci - Kiraly ha attraversato con le sue parate almeno tre generazioni di calcio. Ha giocato in Premier League e Bundesliga e adesso è tornato a casa sua per chiudere la carriera, togliendosi però la soddisfazione di volare in Francia con l'Ungheria.

Ma Kiraly è noto non solo per il record di longevità all'Europeo. A colpire sono i pantaloni grigi della tuta con cui scende regolarmente in campo dal 1996: look orrendo nel calcio del Duemila fatto soprattutto di immagine, ma funzionale al suo modo di stare in porta.

I calzettoni arrotolati sopra la caviglia (e sopra la tuta), il fisico un po' così: Kiraly è l'esatto contrario del top player patinato di oggi. Per milioni di tifosi che hanno seguito la sua traiettoria è il "portiere che gioca in pigiama". non è vero, ovviamente, ma a lui non disturba che si pensi così.

Kiraly, il portiere che gioca in pigiama (o quasi)

Ti potrebbe piacere anche