Mirco Lazzari gp/Getty Images Sport
Sport

Guida al Gp Germania: orari tv Sky e Cielo, quote scommesse, precedenti

Sulla pista del Sachsenring la Honda vince da 5 edizioni, ma la coppia Rossi-Lorenzo può fermare la tradizione. Marquez? Non ha ancora digerito Assen

Marc Marquez non ha ancora mandato giù la vittoria di Valentino Rossi ad Assen. L'ha ribadito nelle stanze del Sachsenring alla vigilia del Gran premio di Germania, nona prova del campionato mondiale. “Rossi ci ha dato un insegnamento e quindi dobbiamo imparare da lui”, la stilettata del campione del mondo in carica della Honda che viene raccolta al volo dal prof pesarese. La risposta del rivale Yamaha è da lottatore vero: “Non so se dica davvero o prenda per il sedere...”. Si ride, per carità, ma sappiamo come vanno le cose sulle piste della MotoGp. Nessuno è disposto a concedere un centimetro all'avversario e le gare cominciano spesso e volentieri una settimana prima dello spegnimento dei semafori, sulle pagine dei giornali. Il Sachsenring può rappresentare l'ennesima conferma dell'avvenuto sorpasso della Yamaha sulla Honda, che sul circuito tedesco ha vinto le ultime 5 edizioni. Tre con Dani Pedrosa, dal 2010 al 2012, due con Marquez, che ha dominato nei due anni successivi. A proposito del fuoriclasse spagnolo che ad Assen ha battagliato fino all'ultima curva con Rossi, il Sachsenring è casa sua. Meglio, di più. Negli ultimi 5 anni, ogni volta che è sceso in pista ha raccolto un trionfo. Il primo nella 125 a cavallo di una Derbi. Marquez ama il percorso tedesco. Al contrario di Jorge Lorenzo, che in Germania non ha mai vinto, ma per la nuova occasione promette di fare gli straordinari. Non ci dovesse riuscire, Rossi potrebbe andare in vacanza (il Gp di Indianapolis è in programma il 9 agosto) con un vantaggio di tutto rispetto. 

La pista

I numeri del Sachsenring

Lunghezza tracciato: 3,7 Km
Giri previsti: 30
Curve: 10 a sinistra, 3 a destra
Distanza complessiva: 110,1 Km
Record circuito: 1'21.846, stabilito da Dani Pedrosa nel 2011
Velocità massima: 295,6 Km/h, raggiunta da Dani Pedrosa nel 2014

L'albo d'oro del Gp della Germania

Ecco come sono andate le cose nelle ultime tre edizioni della gara

2014: 1° Marquez (Honda), 2° Pedrosa (Honda), 3° Lorenzo (Yamaha). Pole: Marquez. Giro più veloce: Marquez.

2013: 1° Marquez (Honda), 2° Crutchlow (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha). Pole: Marquez. Giro più veloce: Marquez.

2012: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Dovizioso (Yamaha). Pole: Stoner (Honda). Giro più veloce: Pedrosa.

Vittorie piloti MotoGp: Pedrosa e Rossi 4; Marquez 2; Stoner 1, Biaggi e Gibernau 1

La classifica piloti

Le prime 10 posizioni

1° Rossi (Movistar Yamaha), 163 punti
2° Lorenzo (Movistar Yamaha), 153
3° Iannone (Ducati Team), 107
4° Marquez (Repsol Honda), 89
5° Dovizioso (Ducati Team), 87
6° Smith (Monster Yamaha Tech 3), 77
7° Cructhlow (CWM LCR Honda), 57
8° Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech 3), 56
9° Viñales (Suzuki Ecstar), 52
10° Pedrosa (Repsol Honda), 47

Le quote bwin

Vincente qualifiche
Marquez 2.85
A. Espargaro 4.00
Lorenzo 5.50
Rossi 7.00
Dovizioso e Iannone 10.00
Pedrosa 12.00

Vincente mondiale
Lorenzo 1.60
Rossi 2.30
Marquez 7.00
Dovizioso 41.00
Iannone 51.00

Orari e tv

Venerdì

Prove libere 2: diretta alle 14,05 su Sky Sport MotoGp HD

Sabato

Prove libere 3: diretta alle 9,55 su Sky Sport MotoGp HD
Qualifiche: diretta alle 14,10 (replica 16,05) su Sky Sport MotoGp HD; sintesi alle 19,50 su Cielo

Domenica

Warm up: diretta alle 9,40 su Sky Sport MotoGp HD
Gara: diretta alle 14 (replica 16,30) su Sky Sport MotoGp HD; differita alle 17 su Cielo

Ti potrebbe piacere anche