Un’erede di Bixio conquista la tv
Un’erede di Bixio conquista la tv
Società

Un’erede di Bixio conquista la tv

Si chiama Veridiana: nonno compositore e appassionato di Giuseppe Verdi, padre fautore del rilancio del Festival di Sanremo. Lei  vuole cambiare il modo di fare tv

A fine febbraio, sul set di una puntata particolarmente canora de I Cesaroni 6, in onda da settembre su Canale 5, l’intero cast, da Claudio Amendola a Christiane Filangieri, è esploso in una cover di Quanto sei bella Roma.

Ma quello che in tv non si vedrà è che a cantare e ballare più di tutti era la produttrice Verdiana Bixio, 38enne presidente di Publispei. Del resto la musica ce l’ha nel dna: il nonno Cesare, pronipote del garibaldino Nino Bixio, è stato uno dei più grandi compositori italiani, autore di Mamma e Parlami d’amore Mariù, e il nome, Veridiana, è un omaggio a Giuseppe Verdi. Suo padre Carlo, invece, era un noto personaggio tv, che ha rilanciato il Festival di Sanremo e prodotto Un medico in famiglia: la prima fiction italiana di lunga serialità, che dal 16 marzo torna su Raiuno per la nona stagione. E sempre per la Rai sono in arrivo altre due serie dedicate alla famiglia, È arrivata la felicità e Tutto un altro mondo. Perché Publispei è una delle "happy five", le cinque società fornitrici di eccellenza di Rai Fiction, che nel 2013 si sono spartite una grossa fetta del budget di 194 milioni di euro.

Ma se non perde di vista la realtà degli ascolti e dei contenuti che li fanno ("Guai a realizzare prodotti in cui il pubblico non si riconosca"), Bixio è anche proiettata sulla sperimentazione. Ci ha provato con Tutti pazzi per amore, il format originale campione d’incassi, scritto da Ivan Cotroneo, ci prova con un laboratorio creativo "dove gli sceneggiatori scrivono tutti insieme, come nelle grandi produzioni televisive americane, condividendo dai pasti alla partita di ping pong. Perché una buona idea può venire anche a calciobalilla". E poi la web serie realizzata con Poste Mobile, l’incursione nel cinema con un documentario su Massimo Troisi, l’idea per una fiction sulle realtà parallele da proporre a Sky, il factual sulla Polizia di Stato, il tutorial sul giardinaggio, il cooking show satirico. E soprattutto l’attenzione ai new media. Si scopre così che I Cesaroni è la fiction italiana più seguita sui social. "Quando mettiamo in cantiere un prodotto lo pensiamo subito con caratteristiche di cross-medialità. La pagina Facebook dei Cesaroni ha più di 800mila fan, e anche quando la serie non è in onda pubblichiamo contenuti nuovi: foto e miniclip dal set in questi giorni, o la campagna di promozione web da aprile. Per accompagnare lo spettatore fino alla messa in onda".

Leggi Panorama Online

Ti potrebbe piacere anche

I più letti