Redazione

-

Il Palio di Siena dell'Assunta vinto al fotofinish dalla Selva con il cavallo scosso ha visto in Piazza del Campo diversi invitati eccellenti. Tra questi l'ambasciatrice della Colombia, Gloria Isabel Ramirez

Invitata dall'associazione industriali Toscana sud e dalla società Siena in Vetrina, ha visitato la città, incontrato i rappresentanti delle istituzioni ed alcuni imprenditori. Accompagnata nella sua visita dai rappresentanti della società Siena in Vetrina, ha visitato la sede del Consorzio Agrario di Siena per poi recarsi al museo della contrada della Civetta. Prima di recarsi a pranzo presso l'Accademia dei Rozzi ha incontrato l’Assessore al Turismo di Siena AlbertoTirelli e Carlotta Salvini che le ha consegnato un omaggio dell'azienda vitivinicola Felsina. Ospite del Prefetto Armando Gradone ha assistito alla sbandierata delle contrade in Piazza del Duomo e poi è  stata accolta da Carlo Rossi Presidente della fondazione Monte dei Paschi per assistere al Palio dalle finestre di Palazzo Sansedoni dove ha incontrato l’ad di MPS Marco Morelli e l’Arcivescovo di Siena Augusto Paolo Lojudice.

Che accoglienza ha trovato a Siena?

"Sono molto felice di essere qui in un giorno così speciale come il Palio di Siena. Ho trovato tanta gente bella, tanto entusiasmo e tanto calore nell’accogliermi. Ho avuto modo di incontrare tanti imprenditori del turismo e dell’enogastronomia locali che sono delle vere e proprie eccellenze come per esempio il Consorzio Agrario di Siena dove ho avuto modo di apprezzare i loro squisiti salumi di cinta senese e dove abbiamo parlato di un auspicabile accordo per portare i migliori prodotti colombiani qui in Toscana e per poter promuovere le eccellenze senesi in Colombia".

Che idee sono nate durante questi incontri? che rapporti economici si possono sviluppare tra la Colombia e la Toscana e Siena in particolare?

"Sono venuta a Siena per promuovere scambi commerciali e culturali tra Siena, la Toscana e la Colombia. Mi piacerebbe portare qui il miglior caffè Colombiano 100%, in giro si trovano solo miscele, e al produttore di caffè non va neppure il 10% di quanto viene pagato il caffè al consumatore finale e questo non è giusto! poi noi possiamo portare a Siena il miglior cacao, le banane, l’avocado e tantissimi frutti tropicali di grande qualità a prezzi molto bassi e noi possiamo portare in Colombia i vostri grandi vini, l’olio, i salumi. Da noi in Colombia il vino è molto apprezzato ma costa tantissimo, pensate che la Colombia ha 50 milioni di abitanti circa e la classe media è in forte cescita così come tutto il Paese che cresce dal 3,5% al 3,7% all’anno, quindi avrà un gran numero di persone che cercheranno prodotti di qualità come i vostri e potranno permetterseli".

Scambi commerciali e non solo?

"Ho proposto durante la mia prima visita in questa meravigliosa città, di portare a Siena la musica Colombiana  con gli artisti che vengono al Festival dei due Mondi di Spoleto ed omaggiare così Siena con un bel concerto. Inoltre ho incontrato Francesco Frati il Rettore dell’Università di Siena e Monica Barni la vice Presidente della Regione Toscana con la delega alla cutura e all’Università con la quale ho parlato di voler promuovere l’Università per Stranieri di Siena in Colombia in quanto sia l’alta specializzazione dell’insegnamento sia la bellezza e la qualità di vita di questa città sono ottime per i nostri studenti che vogliono crescere anche in mezzo a così tanta bellezza".

© Riproduzione Riservata

Commenti