Biancaneve è "indecente", il Qatar la mette al bando
Olycom
Biancaneve è "indecente", il Qatar la mette al bando
Società

Biancaneve è "indecente", il Qatar la mette al bando

La protagonista del classico Disney "censurata" a Doha. Ecco perché

Indecente, anzi troppo indecente. Per questo Biancaneve è stata "messa la bando" in Qatar. Il classico Disney questa volta non ha fatto in tempo ad arrivare al classico "lieto fine", perché la fiaba che ha come protagonista la bella principessa dalla pelle bianca come neve è stata considerata troppo sfacciata e provocante.

Colpa di un bacio di troppo, datole dal principe proprio col suo gesto d'amore rompe l'incantesimo della matrigna cattiva e permette a Biancaneve di risvegliarsi dal sonno nel quale era caduta dopo aver assaggiato la mela avvelenata.

Ma è colpa anche dei nanetti: i 7 piccoli ometti che vivono nel bosco e nella cui casetta Biancaneve è così sfrontata da vivere, dormire e preparar loro da mangiare, in un clima di intimità che ha fatto scattare le proteste da parte del padre di una bambina, infuriato per la scelta della scuola di inserire nella biblioteca dell'istituto - la Spanish SEK International School - una storia che contiene "illustrazioni e frasi indecenti", e "allusioni sessuali" come riferito dal genitore. La scuola ha così preso subito provvedimenti: si è scusata per l'offesa involontaria della sensibilità del padre in questione e ha "bandito" il libro, adattamento della nota fiaba dei fratelli Grimm datata 1937.

Non è la prima volta, del resto, che le principesse Disney finiscono nel mirino della critiche: per sfatare il mito dell'eterna bellezza, ad esempio, di recente sono state realizzate immagini di Biancaneve, Cenerentola, la Sirenetta Ariel e molte altre, come potrebbero essere oggi, con tanto di rughe e capelli bianchi.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti