video

Profughi siriani in marcia da Budapest a Vienna

I profughi siriani che da giorni a migliaia sono bloccati a Budapest alla disperata attesa di un treno che li possa portare in Austria, a Vienna hanno deciso di non rimanere più ostaggio ma si sono incamminati per quella che sembra essere una vera e propria "Lunga marcia". Le immagini che arrivano da Budapest infatti mostrano lunghe colonne di uomini, donne, bambini con le loro poche cose camminare verso il paese confinante dopo che tutti hanno capito come per loro non ci sarà mai un treno che li porterà nella destinazione sperata. Una marcia quasi disperata dato che i km che separano la capitale ungherese dal confine austriaco sono ben 150. Intanto continua lo sciopero della fame dei profughi siriani che da Budapest erano partiti a bordo di un treno che si è fermato in un paese di aperta campagna, Bicske L'Ungheria ha dichiarato lo stato d'emergenza
Ti potrebbe piacere anche

I più letti