Panorama d’Italia 2016

A Cagliari per capire come cercare lavoro - FOTO e VIDEO

Oltre 100 ragazzi all'evento "Carriere e lavoro" organizzato da Hrc con Panorama d'Italia per imparare a programmare lavoro e futuro

“In gruppi di 10 persone diteci: la vostra età, quanti di voi frequentano il liceo, l’università o sono già alla ricerca di un lavoro, quale suggerimento vorreste avere da noi”. Entra subito nel vivo l’appuntamento con “Panorama, carriere e lavoro”, organizzato in collaborazione con Hrc, la prima community italiana che riunisce i professionisti delle risorse umane di grandi aziende italiane nell'ambito della tappa cagliaritana di Panorama d'Italia.

L’importanza del curriculum

Il primo insegnamento arriva forte e chiaro: non esiste il posto di lavoro, ma un percorso professionale. E ancora: non c’è un profilo giusto o sbagliato. “Il curriculum va fatto per l’azienda che si contatta e scritto in maniera mirata per il profilo professionale che l’impresa sta cercando” spiega Luisa Pittau, selezione e sviluppo di Saras; “la motivazione è fondamentale così come la conoscenza dell’azienda e la preparazione prima del colloquio”, sottolinea Francesco Billi, selezione Risorse Umane di Banca dei Monti dei Paschi di Siena; “siete voi che scegliete l’azienda non il contrario e non mandate il curriculum per tutte le posizioni” suggerisce Stefano Santo, responsabile del personale di Sardex; “il mondo del lavoro è difficile, le nuove generazioni tendono ad arrendersi facilmente e invece quello che colpisce è l’energia che mostrerete” avverte Rossella Pitzalis, responsabile Risorse Umane di Gruppo Mutuionline.

Passione e motivazione

Tutto quello che avreste voluto sapere sul colloquio di lavoro e non avete mia osato chiedere arriva proprio qui, nella mattinata con Hrc che corre veloce e gli oltre 100 ragazzi che affollano l’aula messa disposizione da Avanade ascoltano, prendono appunti, fanno domande.

Ci sono una serie di regole base da seguire, dice Giulio Beronia di Hrc: la passione perché “il lavoro che ti piace è il più facile da trovare”, la riflessione che aiuta a “non smettere mai di orientarsi”, la motivazione, il contesto (“bisogna scegliere e non farsi scegliere”), la progettualità visto che “cercare un lavoro è un lavoro” e il network di conoscenze che “è un canale essenziale nella ricerca di nuove opportunità”.

La politica del risparmio

E poi c’è il futuro professionale fatto di stipendi, mutui e finanziamenti. E risparmi. Un primo approccio, la strada per sapere cosa fare la indica Davide Alliata, responsabile Servizio Protezione, Vita e Previdenza di Mps: “dovete imparare a mettere da parte qualcosa ogni mese, anche solo 5 euro da versare in un fondo pensioni. Fatelo, vi serve per iniziare a pensare nel modo corretto, perché progettare la propria vita fa parte del percorso professionale”.

Vincenzo Leone/Next new Media
L'incontro "Panorama carriere e lavoro" a Cagliari con i capi del personale di HRC e i giovani in cerca di lavoro
Ti potrebbe piacere anche

I più letti