scienza medicina Novartis
(Ansa)
scienza medicina Novartis
Salute

Valore della Scienza, il progetto per creare cultura scientifica in Italia

Il Covid ha mostrato le lacune culturali e di conoscenza che abbiamo nelle materie scientifiche. Novartis ed il Ministero per i Beni culturali lanciano una loro iniziativa

Coronavirus, anticorpi, periodo di incubazione, immunità di gregge, tamponi, reagenti, vaccino. La pandemia da Covid-19 ha fatto entrare nelle nostre case e nelle nostre teste vocaboli come questi che da inusuali sono diventati pane quotidiano delle discussioni in casa e con gli amici.

Tutti di fatto abbiamo dovuto confrontarci con la scienza e la medicina, materie troppo spesso lasciate ad una ristretta cerchia di esperti e studiosi.E spesso la nostra scarsa conoscenza e competenza ha creato profonda confusione dando campo libero ad esempio a decine e decine di fake news che hanno addirittura modificato il comportamento di molti.
A questo va aggiunta la crisi, cronica, dell'Italia che le recenti statistiche hanno confermato essere agli ultimi posti in Europa per il livello di istruzione. Una crisi che si amplifica ancor di più se si prendono in esame le materie scientifiche dove il numero di studenti e laureati è inferiore alla media della Ue.

Tutto questo ha fatto emergere chiara la necessità non solo di dare maggior importanza alla medicina ed alla ricerca ma anche di migliorare soprattutto per le nuove generazioni la cultura scientifica, uno strumento fondamentale non solo per gestire questa straordinaria fase pandemica ma anche per vivere al meglio il futuro.Da qui nasce il programma e l'accordo sottoscritto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e l'azienda farmaceutica Novartis. Il progetto consentirà ai giovani di poter arrivare in maniera semplice a contatto con la scienza e la ricerca, dalla rete dei Musei scientifici ai laboratori, in modo da poter eliminare quelle barriere che troppo spesso separano i ragazzi da queste materie.Il tutto utilizzando principalmente quello che è lo strumento più amato (e conosciuto) dalle nuove generazioni: il digitaleL'obiettivo del progetto - scrive il ministero - è individuare iniziative capaci di rafforzare nei cittadini, e in particolare nei giovani, la consapevolezza di quanto la conoscenza e il metodo scientifico siano requisiti fondamentali per una piena e responsabile partecipazione alla vita del Paese. L'emergenza pandemica ha reso evidente l'urgenza di una maggiore alfabetizzazione scientifica della popolazione, strumento indispensabile per favorire una più ampia capacità di resilienza e compartecipazione nei confronti delle sfide, sanitarie e non solo, che coinvolgono la collettività.

Tale obiettivo verrà perseguito anche attraverso un consistente impiego delle risorse digitali, individuate come strumenti importanti per la divulgazione della cultura scientifica.
Per Novartis si tratta del punto di avvio di un programma più ampio denominato "Valore della Scienza" e che vedrà nei prossimi mesi ulteriori collaborazioni con Istituzioni ed Enti pubblici e privati.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti