mascherina treno
(Ansa)
mascherina treno
Salute

Cosa cambia per le mascherine dal 1 maggio (soprattutto su treni e al cinema)

Approvato il decreto con le nuove norme sull'utilizzo delle tanto amate mascherine anche nei luoghi al chiuso

Dal 1 maggio 2022 cambiano le norme anti-Covid. Via il Green pass ma la mascherina sarà ancora obbligatoria in alcuni contesti. Fino al 15 giugno infatti la mascherina Ffp2 resterà obbligatoria a bordo di tutti dei mezzi di trasporto pubblico (treni, autobus, aerei, metropolitane, tram ecc) e andrà indossata per gli spettacoli e gli eventi sportivi al chiuso in cinema, teatri, sale da concerto e palazzetti dello sport. Mentre non sarà più necessario indossarla nei negozi, supermercati, ristoranti, bar, stadi e spettacoli all’aperto.

Mascherina obbligatoria negli ospedali e a scuola

La mascherina dovrà essere indossata dai visitatori delle strutture sanitarie e socio-sanitarie come ospedali, residenze sanitarie, hospice e strutture riabilitative. A scuola invece resta fino a fine anno scolastico come previsto per gli studenti dai 6 anni in su.

Le mascherine sui luoghi di lavoro

Al lavoro valgono i protocolli tra imprese e sindacati che aggiorneranno le norme a seconda dell’andamento dei contagi. Nel frattempo fino al 30 aprile le parti sociali hanno convenuto sull’opportunità di mantenere in vigore nei luoghi di lavoro il protocollo di sicurezza anti-Covid, sottoscritto il 24 aprile del 2020 che prevede l’obbligo di mascherina chirurgica e il distanziamento di un metro.

Green pass

Il certificato verde non sarà più richiesto per nessuna attività, ad eccezione delle visite in ospedale e continuerà a essere necessario per i viaggi all’estero, ma non sarà più richiesto in Italia. Dal primo maggio, quindi, non servirà più il green pass rafforzato per accedere a palestre e piscine al chiuso, feste, cerimonie, convegni e congressi, discoteche, sale da gioco, cinema e a teatro. Dovrà essere esibito solo per le visite in ospedale e nelle Rsa fino al 31 dicembre. Dal 1° maggio decade anche l’obbligo di green pass base per accedere al luogo di lavoro, accesso libero in bar e ristoranti al chiuso, aerei, treni, traghetti e pullman intra-regionali, concorsi pubblici, mense, stadio, spettacoli teatrali e concerti all'aperto.

Obbligo vaccinale fino al 15 giugno per over 50

L'obbligo di vaccinazione resterà in vigore fino al 15 giugno per insegnanti e personale scolastico, forze dell’ordine e in generale tutti i cittadini dai 50 anni. Per queste categorie termina dal 1° maggio l’obbligo di green pass base (in vigore fino al 30 aprile) per lavorare. Il vaccino continuerà a essere obbligatorio fino al 31 dicembre soltanto per i medici, infermieri, personale sanitario e delle Rsa

Smart working fino al 30 giugno

Sono state prorogate fino al 30 giugno anche le misure in tema di sorveglianza sanitaria dei lavoratori maggiormente esposti al rischio di contagio.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti