Le scuse povere e tardive di Oliviero Toscani
Ansa/Maurizio Degli Innocenti
Le scuse povere e tardive di Oliviero Toscani
Politica

Le scuse povere e tardive di Oliviero Toscani

Travolto dalle polemiche per la famosa frase sul Ponte Morandi il fotografo prova a fare marcia indietro, senza convincere

«Ma a chi volete che interessi se casca un ponte?» Così parlò Oliviero Toscani mentre in una trasmissione radiofonica prendeva le difese delle Sardine sotto accusa (anche al loro interno) per la famosa foto scattata con lo stesso Toscani e Luciano Benetton, il signor Atlantia che gestisce (maluccio) Autostrade per l'Italia.


I vertici delle Sardine assieme a Luciano Benetton e Oliviero Toscanifacebook


La frase di per se è un'autentica schifezza e, mettiamo caso che fosse comparsa sullo striscione di una squadra avversaria di Genoa o Sampdoria avrebbe comportato la meritata chiusura dello stadio per una o due partite.

Essendo poi una domanda, sarebbe stato facile rispondere con "i parenti delle vittime del Ponte Morandi" (che si sono indignati ufficialmente con un comunicato). Ma non vogliamo giocare ed approfittare di una tragedia umana e familiare insuperabile. Anche perché il punto è un altro.

La frase è quella che è e fa il paio con decine di altre espressioni analoghe, come titolare a caratteri cubitali "Cancellare Salvini" uno dei principali quotidiani d'Italia. Quello che rattrista è che il noto fotografo ci abbia messo 48 ore per scusarsi, o, almeno, fare un passettino indietro.. Anche perché ormai era davvero rimasto solo in tutta questa storia assurda.

Le prime ad ammettere l'errore della foto erano state le stesse Sardine. Poi, dopo la frase di Toscani, persino i Benetton hanno fatto sapere di non condividere le parole del fotografo. Che così, poco fa, ha provato a salvarsi parlando di «frasi estrapolate dal contesto» (in realtà l'audio della Rai è molto chiaro ed impossibile da estrapolare) e che la vicenda del Pinte Morandi lo ha turbato come ogni italiano.

Peccato che questa sia una piccola, grande bugia. Per coerenza infatti dovrebbe quantomeno prendere le distanze dalla famiglia Benetton per cui il crollo del Morandi è un caso tutt'altro che chiuso. Ecco coerenza, merce rara...

Ti potrebbe piacere anche

I più letti