trump
Getty Images
trump
News

Il programma politico di Donald Trump

Dal muro con il Messico alla riforma dell'Obamacare, dalla lotta all'immigrazione all'aborto, le linee guida del nuovo presidente americano

Il presidente americano Donald Trump ha iniziato a fare chiarezza sul suo programma di Governo nella prima intervista tv dopo le elezioni rilasciata alla CBS: muro lungo la frontiera con il Messico, espulsioni di immigrati clandestini, parziale rivisitazione dell'Obamacare, matrimoni gay.

- Leggi anche: la riforma del fisco

Ecco punto per punto, i progetti di cui il Presidente Trump ha iniziato a parlare e che saranno capisaldi del suo Governo [clicca su AVANTI]   

Muro al confine con il Messico

Senza alcuna esitazione, quando gli è stato chiesto se sarà costruito un muro al confine con il Messico, ha risposto: Sì. Ma ha ammesso che in alcuni punti potrebbe essere solo una "fence", una barriera magari in filo spinato. "Sono molto bravo in questo", ha aggiunto ricordando la sua esperienza nel campo delle costruzioni.

Espulsione di 3 milioni di immigrati

Trump ha specificato che ad essere espulsi saranno "i criminali, pregiudicati, membri di gang o trafficanti di droga: saranno 2 milioni di persone, forse tre. Li cacceremo dal Paese o li metteremo in carcere". Una posizione più soft dunque di quella sventolata in campagna elettorale di cacciare 11 milioni di migranti irregolari. Quanto a quelli che lavorano e danno una mano all'economia americana, "una volta che abbiamo messo in sicurezza il confine, quando avremo normalizzato la situazione, decideremo di queste persone che sono meravigliose".

Obamacare

Trump ha detto che manterrà alcune parti dell'Obamacare, come ad esempio la misura che protegge le persone con malattie preesistenti. Ma poi ha promesso di abrogare e sostituire il piano: "Sarà abrogata e sostituita, e lo vedremo. E ci sarà protezione sanitaria per molti meno soldi".

I giudici della Corte suprema

Trump ha dichiarato che alla Corte Suprema nominerà giudici (sicuramente uno, forse due) "contrari all'aborto e favorevoli al Secondo Emendamento". "Io sono pro-vita e i giudici saranno pro-vita". In un passaggio, ha anche invitato le donne che vogliono abortire, ad andarsene in un altro Paese.

Matrimoni gay

"Nessun problema" con i matrimoni gay per Donald Trump: "Sono già passati per la Corte Suprema. Mi sta bene".     

L'ISIS

Trump non ha voluto spiegare come intende sbarazzarsi dell'Isis: ha ripetuto, come promesso costantemente in campagna elettorale, che vuole "distruggere" il Califfato, ma senza chiarire la strategia. "Non ve lo dico. Non voglio dir loro nulla. Non voglio dire nulla a nessuno".    

Ti potrebbe piacere anche

I più letti