News

Hillary Clinton vs Donald Trump: il sarcasmo dei detrattori - Foto

Il lato caustico, sprezzante - e a tratti volgare - della lunga campagna elettorale per la presidenza degli Stati Uniti

Siamo alla viglia del grande giorno: domani, 8 novembre, come da tradizione nel martedì successivo al primo lunedì del mese, si celebrerà l'Election Day che darà agli Stati Uniti il suo 45° Presidente. Tutto il mondo è col fiato sospeso nell'attesa di conoscere il responso degli elettori americani: quale dei due candidati principali, Hillary Clinton e Donald Trump, si insedierà alla Casa Bianca? >I sondaggi

Nei lunghissimi mesi della campagna elettorale presidenziale forse meno ordinaria della storia del Paese, i toni forti e spesso grevi, soprattutto da parte del magnate newyorkese in corsa per i Repubblicani, hanno preso il posto del fair play. Il confronto tra i candidati è stato caratterizzato da gravi accuse reciproche, attacchi personali, mancate strette di mano e scontri verbali senza esclusione di colpi.

Come ci raccontano queste immagini, scattate nelle diverse fasi della corsa elettorale, anche tra gli elettori dei due schieramenti - e tra i "tifosi" a distanza, fuori dagli States - si è fatto abbondante uso anche dell'arma dell'ironia, spesso sconfinante nel dileggio.

Justin Sullivan/Getty Images
18 agosto 2016. Lungo una strada di San Francisco, USA. una passante reagisce disgustata alla vista di una statua che riproduce un Donald Trump nudo. Si tratta di uno dei 5 esemplari di un'opera creata dal collettivo anarchico INDECLINE e posizionati in luoghi pubblici a San Francisco, New York, Los Angeles, Cleveland e Seattle.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti