Le prime venti aziende in cui si lavora meglio
Sebastien Bozon/AFP/Getty Images)
Le prime venti aziende in cui si lavora meglio
Economia

Le prime venti aziende in cui si lavora meglio

In testa alla classifica firmata da Great Place to Work Italia che tiene conto di ambiente, sicurezza, formazione e produttività, figurano Microsoft e Cisco

Dalla classifica dei migliori ambienti di lavoro “Best Workplaces Italia 2014” firmata dalla società di consulenza Great Place to Work Italia emerge che le aziende migliori per cui lavorare sono quelle che prestano attenzione alle esigenze delle donne e alla voglia di imprenditorialità dei dipendenti. La classifica, in particolare, ha coinvolto oltre 22mila dipendenti di 96 società e tiene conto di variabili come ambiente, sicurezza, formazione e produttività. Suddiviso in due sezioni, una dedicata alle imprese “large”, con più di 500 dipendenti e l’altra “small & medium”, con meno di 500 dipendenti, il ranking vede in testa rispettivamente Microsoft e Cisco. Tra le iniziative più originali firmate Microsoft figura “La Nuvola Rosa”, un’operazione socio-culturale supportata da una piattaforma web che si è svolta a Firenze nel maggio scorso. Nata con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di colmare il divario di genere nel campo della scienza, della tecnologie e della ricerca, l'operazione ha cercato di stimolare le ragazze a intraprendere studi prima e carriere poi a indirizzo scientifico e tecnologico. Anche Cisco affronta il tema delle donne, ma con un focus sulla diversità generazionale. “Reverse mentoring” è un progetto pilota in cui i manager sono coinvolti in attività di mentoring dei collaboratori Under 30, per valorizzare la diversità di esperienze come occasione formativa.

Quanto al ranking: dopo Microsoft, fra le prime dieci big companies figurano: Tetra Pak, FedEx, Ely Lilli, Bricoman, Emc, Sanofi Aventis, Quintiles, Bottega Veneta (quest'ultima è una new entry) e MediaMarket. Sul versante delle small & medium companies, oltre a Cisco, il ranking conta W.L Gore e Associates, Loccioni (new entry), Hitachi Data System, National Instruments, Mars, PepsiCo, Sas Institute, Sc Johnson e Zeta Service. Fra le novità, Loccioni, azienda marchigiana specializzata in soluzioni ad alto contenuto tecnologico per migliorare la qualità di prodotti e processi, si distingue per il progetto “Avvia un’impresa”, volto a soddisfare la voglia di imprenditorialità dei collaboratori più giovani. “Sono più di ottanta i ragazziche sono diventati imprenditori – ha spiegato Renzo Libenzi, ad dell’azienda -. Insieme abbiamo costruiti spin-off e poi Loccioni è diventato uno fra i primi clienti”.

La classifica completa comprende fra le "Big companies": Microsoft, Tetra Pak, FedEx, Ely Lilli, Bricoman, Emc, Sanofi Aventis, Quintiles, Bottega Veneta Italia, MediaMarket, Abbvie, Markas. Fra le "Small & Medium Enterprises": Cisco, W.L Gore e Associati, Loccioni, Hitachi Data Systems, National Instruments, Mars, PepsiCo, Sas Institute, SC Johnson, Zeta Service, ConTe.it, Edwards Lifesciences Italia, Volkswagen FS, JT International, Mellin, Royal Canin Italia, Grunenthal Italia, Medtronic, Corio, Jobrapido, Biogen Idec, Welcome Italia, Novaterra Zeelandia. Per maggiori informazioni: Great Place to Work .  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti