Luce e gas: come scegliere le tariffe più convenienti nel 2014
CARLO CARINO / Imagoeconomica
Luce e gas: come scegliere le tariffe più convenienti nel 2014
Economia

Luce e gas: come scegliere le tariffe più convenienti nel 2014

Il risparmio in bolletta va dal 10 al 14%, ma con i servizi accessori una famiglia arriva a spendere 300 euro in meno ogni anno

La "scontro" tra mercato Aeeg e quello liberalizzato non si combatte più solo sul prezzo. Già, perché molti fornitori di energia elettrica e gas offrono una serie di altri vantaggi aggiuntivi pur di strappare ai concorrenti nuovi clienti.

Se si analizza esclusivamente il risparmio in bolletta, per la luce le migliori tariffe del mercato libero consentono un risparmio intorno al 10% rispetto al mercato tutelato (stima del sito comparatore Sostariffe.it ), mentre per il gas la percentuale sale al 14% (stando a Supermoney.eu ).

Ma se nel calcolo si considerano anche i servizi accessori offerti insieme alle tariffe del mercato libero, il vantaggio medio per il cliente finale può arrivare a 218 euro, grazie ai punti premio per i rifornimenti di carburante, e addirittura a 300 euro, con le carte sconto.

Vediamo come.

Le carte sconto o vantaggio
Sono convenzioni attivate in modo gratuito a chi diventa nuovo cliente di un fornitore di energia e gas e consentono di ottenere: buoni spesa, agevolazioni commerciali, partecipazione a eventi, sconti per acquisti in esercizi presenti in tutta Italia.

Associato alla sottoscrizione delle tariffe energetiche, il risparmio per il cliente, secondo Sostariffe.it, può arrivare a 300 euro l’anno per una famiglia media.

Programmi di fidelizzazione
Meno cospicuo è il vantaggio economico offerto dai programmi di fidelizzazione, che consentono di accumulare punti che poi possono essere utilizzati per ottenere buoni sconto o premi a catalogo (prodotti per la casa, cosmetici, tempo libero, elettronica, prodotti per l’infanzia ecc.).

Il risparmio per il cliente finale va dai 15 euro ai 20 euro annui massimi con un consumo di elettricità nella norma.

Sconti sulla tariffa di fornitura
Cumulabile con alcuni dei precedenti benefici, lo sconto sulla tariffa di fornitura è applicato a chi non è ancora passato al mercato libero.

Secondo le stime rilevate da SosTariffe.it, la convenienza raggiunge mediamente i 50 euro annui per un consumo di 2700 kWh annui, tipico della famiglia media italiana.

Prodotti per il risparmio energetico
Usando lampadine a led per l’illuminazione a basso consumo, strumenti di rilevazione dei consumi domestici o di spegnimento dei sistemi in stand – by, infine, si riesce a limitare i propri consumi e a risparmiare circa 40 euro l’anno.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti