Edoardo Frittoli

-

Un tour nel cielo di Venezia da una prospettiva mozzafiato: è quello che ci ha da poco regalato il pilota acrobatico Dario Costa, dei Red Bull Flying Bulls.

Per i compagni del dream team Dario è meglio noto come "rookie", la recluta per il fatto che il trentottenne pilota bolognese nato a Manchester è l'ultimo degli ammessi nell'élite della squadra acrobatica più famosa del mondo. Ma Dario Costa è tutt'altro che un novellino: al volo acrobatico approda dopo il diploma alla scuola superiore di aviazione e la laurea in fisica. Dopo i brevetti si appassiona alla specialità e diventa il primo istruttore di volo acrobatico in Italia.

E' anche il primo italiano entrato a far parte dei Red Bull Flying Bulls i protagonisti del più spettacolare air show del mondo, il Red Bull Air Race.

Nell'ultima edizione della gara ad Abu Dhabi Dario Costa si è classificato quarto. Il prossimo appuntamento per il 25-26 agosto a Kazan, in Russia.

Costa pilota un Edge 540 V2 dell'americana Zivko Aeronautics di Oklahoma City, uno tra i più diffusi aerei acrobatici. Il leggerissimo monomotore (soltanto 531kg. di peso a vuoto) impressiona per il rateo di salita di 1.128 metri al minuto ed è in grado di sostenere un raggio di avvitamento di 420°/secondo. Il motore è un Lycoming 6 cilindri da 340 Cv, che spinge il piccolo aereo sino alla velocità massima di 424 Km/h.

© Riproduzione Riservata

Commenti