Metal Gear Solid V The Phantom Pain
Konami
Metal Gear Solid V The Phantom Pain
Tecnologia

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain – 5 cose da sapere + 5 video

L'1 settembre esce il nuovo capitolo di una serie che ha scritto la storia dei videogame: ecco tutte le informazioni

1 – Cos'è

È il capitolo più recente di una serie che ci accompagna dal 1987 e che ha trasformato il suo creatore, il giapponese Hideo Kojima, in una delle personalità più influenti nella storia dei videogame.

È anche un action/adventure ambientato in un mondo liberamente esplorabile all'interno del quale muoversi furtivamente oppure adottare comportamenti più in linea con gli sparatutto. Va da sé che lo stealth, caratteristica storica della serie, resta l'opzione più caldeggiata.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain esce l'1 settembre per Pc, PlayStation 3 e 4, Xbox 360 e One.

2 – La trama

Siamo nel 1984, nove anni dopo gli eventi narrati in Metal Gear Solid V: Ground Zeroes (prologo di The Phantom Pain, uscito a marzo del 2014): il protagonista esce dal coma in cui era caduto a causa delle ferite riportate nella distruzione della propria base e si reca in Afganistan, durante l'invasione sovietica. Il suo scopo: fondare un nuovo esercito mercenario e vendicarsi di chi ha tentato di ucciderlo.

La trama della serie, assai ramificata e intrecciata con veri fatti storici, è stata riassunta da Konami (che produce il videogame) in modo da chiarire tutti i passaggi che conducono a The Phantom Pain – la timeline si ferma a metà degli anni Ottanta, tralasciando gli eventi futuri narrati in altri titoli della serie: per esempio, Metal Gear Rising: Revengeance, uscito nel 2013, è ambientato nel biennio 2016-2018.

3 – Come e quando vuoi

The Phantom Pain è il primo titolo della serie ad avere un mondo esplorabile a piacimento, con mappe molto vaste e un ciclo notte/giorno che influenza la situazione sul campo.

L'intenzione dichiarata da Hideo Kojima è di puntare al massimo realismo, lasciando scegliere al giocatore come compiere una determinata missione, in base al suo stile di gioco ma soprattutto ai dati di intelligence raccolti e all'analisi della situazione specifica da affrontare.

4 – Multiplayer

Sono previste due modalità in multiplayer.

1 – Metal Gear Online
È la versione riveduta e corretta della modalità originariamente rilasciata nel 2008 come esclusiva per PlayStation 3. Come dice il nome, si gioca online e dovrebbe consentire fino a un massimo di 16 giocatori. Molti dettagli sono ancora da svelare, perché Metal Gear Online esce in un secondo momento rispetto a The Phantom Pain: 6 ottobre per le console, a gennaio 2016 su Pc.
(Un esempio di ciò che ci aspetta è mostrato nel video qui sopra.)

2 – Forward Operating Base
Si tratta di una modalità che permette di espandere e personalizzare la propria Mother Base e che consente di attaccare quelle di altri giocatori (o di essere attaccati da loro) allo scopo di procurarsi risorse.
(Un esempio di ciò che ci attende è mostrato nel video al prossimo punto della lista.)

5 – Kojima vs. Konami

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain arriva sugli scaffali con qualche timore, perché è ormai ufficiale la rottura fra i produttori della serie (Konami) e il suo autore (Hideo Kojima): terminato il lavoro sull'ultimo Metal Gear, Kojima e la sua Kojima Productions andranno per la loro strada.

Sembra che questa decisione sia maturata a uno stadio molto avanzato dello sviluppo di The Phantom Pain, dunque i fan della serie dovrebbero ritrovare anche in questo titolo lo stile che hanno imparato ad amare.

Curiosità: la rottura Konami/Kojima ha cancellato il nuovo Silent Hill, quello che, ormai è il caso di dirlo, avrebbe dovuto coinvolgere il regista e sceneggiatore Guillermo del Toro e l'attore Norman Reedus (The Walking Dead).

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Gatto maestro di Kung Fu | video

I più letti