SAG Awards 2022: Will Smith, Jessica Chastain e Squid Game. Tutti i premi
Lee Jung-jae e Ho Yeon Jung (Robert Gauthier / Los Angeles Times via Getty Images)
Televisione

SAG Awards 2022: Will Smith, Jessica Chastain e Squid Game. Tutti i premi

Assegnati i premi del sindacato degli attori per il cinema e le serie tv, considerati un termometro di ciò che potrebbe accadere gli Oscar, previsti il 28 marzo prossimo. Trionfa Ted Lasso, premio alla carriera per Helen Mirren che omaggia anche Monica Vitti

Tante sorprese, molte previsioni della vigilia confermate e diversi messaggi di supporto alla popolazione dell'Ucraina. Ai SAG Awards 2022, i premi assegnati dal sindacato degli attori - andati in scena a a Los Angeles nella notte tra il 27 e il 28 febbraio -, non sono mancati i colpi di scena, con alcuni pronostici ribaltati e una serie di premiazioni che spianano la strada agli Oscar, visto che queste statuette sono considerate un termometro molto rilevante rispetto a ciò che potrebbe accadere tra un mese esatto. Dal trionfo del film CODA ai premi a Will Smith e Jessica Chastain, ecco tutti i vincitori.

SAG Awards 2022, il trionfo di Will Smith e Jessica Chastain

Nella prima vera grande notte glam in presenza negli ultimi due anni, la sorpresa dei SAG Awards 2022, assegnati dallo Screen Actors Guild Awards, il sindacato statunitense che rappresentava più di 160mila attori di cinema e televisione (e rispetto agli Oscar e ai Golden non premiano il film migliore, ma il miglior assemblaggio del cast artistico di quella produzione) è stata la vittoria di Will Smith come miglior attore protagonista, premiato per King Richard - Una famiglia vincente, in cui interpreta il padre delle tenniste Serena e Venus Williams. Inaspettata la vittoria di Jessica Chastain, per Gli occhi di Tammy Faye: a sorpresa, ha battuto rivali del calibro di Nicole Kidman e Lady Gaga (del resto le critiche negative per House of Gucci si moltiplicano con un inatteso "effetto valanga"). Sul fronte dei migliori attori nel protagonisti, la statuetta è andata a Troy Kotsur, primo attore sordo a essere premiato ai Sag per CODA, film di Apple Tv+ che racconta la storia di una famiglia di sordomuti, mentre Ariana DeBose è la miglior attrice non protagonista per il West Side Story di Steven Spielberg.

Ted Lasso e Squid Game battono tutti

Ma è sul fronte dei premi alle serie tv che sono arrivati i premi più inaspettati. I bookmakers si aspettavano il trionfo di Succession - che deve accontentarsi del premio per il miglior cast in una serie drammatica - e invece i premi più importanti sono andati ad altri titoli. A cominciare da Ted Lasso (sempre prodotta da Apple), premiata per il miglior cast di una serie comedy oltre che con la statuetta a Jason Sudeikis come miglior attore. Porta a casa un tripletta invece Squid Game grazie a Lee Jung-jae (miglior attore in una serie drammatica) e HoYeon Jung (miglior attrice in una serie drammatica). Michael Keaton (assente al momento della premiazione, perché era in bagno) e Kate Winslet, hanno portato a casa il premio come migliori attori di una miniserie rispettivamente per Dopesick e Omicidio a Easttown. Jean Smart, miglior attrice comica televisiva per Haks, durante il suo discorso di accettazione ha chiesto a tutti di «pregare per la pace», ricordando a tutti la guerra in corso in Ucraina, cui ha dedicato un potente discorso Brian Cox di Succession. Molti attori hanno espresso il loro supporto alla popolazione ucraina, da Michael Douglas - che si è presentato alla serata indossando una pochette giallo e blu - a Lady Gaga e Andrew Garfield.


Il premio alla carriera a Helen Mirren

«Sembra così grandioso. Suppongo che, essendo ancora viva, sono idonea a riceverlo». Non ha rinunciato alla sua consueta ironia Helen Mirren, 76 anni, che nel corso della cerimonia ha ricevuto il SAG Life Achievement Award, il premio alla carriera che le è stato consegnato da Kate Winslet. E così il suo discorso di ringraziamento è stata l'occasione per ricordare il suo pantheon (molto italiano) cui si è ispirata nel corso della sua carriera. «Voglio pensare agli attori. Dal seguire il mio sogno di seguire le orme di Eleonora Duse, attraverso l’ispirazione di Anna Magnani, Monica Vitti e poi di Winslet, Riley, B. Carter, Coleman, Comer, Cole e Kirby, mi sono unita tempo fa alla nostra tribù di ladri e vagabondi. E siete voi attori che voglio ringraziare: la vostra visione, la vostra generosità emotiva, la vostra grande intelligenza, la vostra incredibile energia e la vostra dedizione incondizionata alla professione che abbiamo scelto».

TUTTI I PREMI DELLA SEZIONE CINEMA

Miglior cast in un film
CODA

Miglior attore protagonista in un film
Will Smith, King Richard

Miglior attrice protagonista in un film
Jessica Chastain, The Eyes of Tammy Faye

Miglior attore non protagonista in un film
Troy Kotsur, CODA

Miglior attrice non protagonista in un film
Ariana DeBose, West Side Story

Miglior cast di stunt in un film
No Time to Die

TUTTI I PREMI DELLA SEZIONE SERIE TV

Miglior cast in una serie drammatica
Succession

Miglior cast in una serie comedy
Ted Lasso

Miglior attore in una miniserie o film tv
Michael Keaton, Dopesick

Miglior attrice in una miniserie o film tv
Kate Winslet, Omicidio a Easttown

Miglior attore in una serie drammatica
Lee Jung-jae, Squid Game

Miglior attrice in una serie drammatica
HoYeon Jung, Squid Game

Miglior attore in una serie comedy
Jason Sudeikis, Ted Lasso

Miglior attrice in una serie comedy
Jean Smart, Hacks

Miglior cast di stunt in una serie
Squid Game

I più letti