Smart love: l'amore ai tempi del coronavirus
iStock
Smart love: l'amore ai tempi del coronavirus
Lifestyle

Smart love: l'amore ai tempi del coronavirus

Il mercato della «sexual wellness» pensa sempre di più al suo pubblico femminile. E durante la quarantena, le vendite di sex toys crescono del 94%

Il benessere sessuale è diventato un argomento di discussione tra le donne di ogni età. C'è chi dice che il motivo di questa nuova apertura sia da imputare alla politica conservativa di Donald Trump, mentre c'è chi identifica nel movimento #Metoo la vera ragione di questo cambiamento sociale. Anche quando si parla di intrattenimento, il successo dell'attrice Gwyneth Paltrow e del suo portale «Goop» - oggi diventato anche una serie su Netflix - e l'incredibile popolarità del podcast «Call her daddy» dove due giovani ragazze parlano liberamente di sesso e relazioni mostrano come l'universo femminile senta il bisogno di abbracciare la propria sessualità senza vergogna. Secondo una ricerca presentata da Arizton Advisory & Intelligence, il mercato del benessere sessuale raggiungerà un fatturato complessivo di 39 miliardi di dollari entro il 2024. Pepemio, azienda leader del commercio di sex toys in Italia, ha altresì evidenziato come in un solo anno gli acquisti sul sito da parte di donne siano cresciuti del 5%.

I vibratori sono diventati un prodotto «mainstream» e sono sempre più spesso venduti fuori dai tradizionali sex shop. L'azienda americana Smile Makers sostiene che «il piacere sessuale ha un impatto sulla nostra salute mentale e fisica» e proprio per questo motivo «i vibratori dovrebbero essere venduti in negozi e su portali dedicati al benessere della persona». Per questo motivo Sm ha scelto, sin dal principio, di vendere i suoi prodotti in realtà conosciute (in Italia i suoi prodotti sono acquistabili sul sito di Madame Miranda tra trattamenti di bellezza e creme). «Il nostro obiettivo è mandare un segnale forte che il sesso è una parte naturale della vita» ci ha raccontato Cecile Gasnault, capo marketing di Smile Makers. Il loro approccio ai vibratori è completamente nuovo, a partire dal design: «Lavorando con un team di sessuologi abbiamo creato diverse forme capaci di offrire diversi tipi di stimolazione». I nomi dei prodotti si rifanno ad alcune delle fantasie più comuni - il milionario, il pompiere, il surfista, l'istruttore di tennis - e insieme ai colori pastello scelti rendono l'approccio al prodotto meno imbarazzante. L'italianissima (Y) ha invece una missione ben precisa: chiudere il «pleasure gap» tra uomini e donne, dando al pubblico femminile il potere di scoprire e prendere in mano il proprio piacere sessuale. Al centro del progetto ci sono cinque vibratori dall'estetica contemporanea, fuori dai canoni spesso associati al settore.

La vendita di sex toys è aumentata a livello globale negli ultimi mesi, in concomitanza con l'obbligo di quarantena nella maggior parte dei paesi del mondo. Secondo il Financial Times, il marchio berlinese Dildo King ha aumentato le vendite del 94%. Le aziende giapponesi dedicate al «fuzoku» (intrattenimento sessuale) hanno invece dichiarato che le disponibilità di prodotti sono molto basse e invitano i clienti a fare i loro acquisti il prima possibile. Dal canto suo, Lelo - azienda leader nella produzione di sex toys - ha lanciato il progetto «Smart love». Gli esperti consigliano infatti di fare una pausa di 15 minuti ogni due ore di smart working, e Lelo suggerisce di dedicare questo tempo all'amore. «Smart love» significa prendersi una pausa per il proprio benessere, per riscoprire amore per se stessi (o per il proprio partner) e sperimentare.

Se siete interessati a conoscervi meglio ed esplorare la vostra sessualità, D2c Labs ha creato un'app chiamata Lover con una serie di consigli, guide e informazioni utili. Una volta effettuato il download - completamente gratuito - dovrete inserire alcune informazioni personali (sesso, età e orientamento sessuale) per creare il vostro account. Una volta creato il vostro profilo vi sarà proposto un test in cui dovrete «votare» quando o meno siete d'accordo con una serie di affermazioni che vi permetterà di evidenziare che tipo di amante siete. Lover propone poi una serie di obiettivi da raggiungere (soli o con il vostro partner) e una serie di scenari che possono ispirarvi. Più utilizzerete l'applicazione più questa riuscirà a capire cosa vi interessa e cosa cercate. Per finire, se siete in una relazione, il sito www.weshouldtryit.com presenta un questionario per voi e il vostro partner con diverse fantasie da esplorare insieme. Ognuno dei membri della coppia dovrà selezionare gli scenari che lo interessano e alla fine riceverete una mail dove sono raccolte soltanto le idee a cui ambo le parti sono interessate.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti