Passaporto per la libertà: le anticipazioni dell'ultima puntata
Ufficio Stampa Mediaset
Passaporto per la libertà: le anticipazioni dell'ultima puntata
Televisione

Passaporto per la libertà: le anticipazioni dell'ultima puntata

Venerdì 9 dicembre su Canale 5 il finale della serie sulla vera storia di Aracy de Carvalho e dello scrittore João Guimarães Rosa. Durante la seconda guerra mondiale, salvarono decine di ebrei fornendo loro dei visti falsi per aiutarli a scappare dalla Germania

Mentre la Germania mette nero su bianco l'atroce "soluzione finale" contro gli ebrei, Aracy e Joao affrontano la difficile vita in tempo di guerra e non smettono fino a quando possono di rilasciare falsi visti per salvare decine di ebrei. Comincia così la terza e ultima puntata di Passaporto per la libertà, la serie in onda su Canale 5 che racconta la storia di Aracy de Carvalho, eroina moderna e donna di grandi passioni, che assieme all’amore della sua vita, João Guimarães Rosa, salvarono decine di persone: lei e il grande scrittore brasiliano, all'epoca vice console ad Amburgo, in piena seconda guerra mondiale procurarono a moltissimi ebrei i passaporti che gli garantivano la salvezza dall'olocausto. Ecco cos'accadrà nell'episodio finale, in onda venerdì 9 dicembre.

Passaporto per la libertà, le anticipazioni dell'ultima puntata

Al ricevimento in onore di Goebbels, Helena viene fermata mentre sta per servire una bevanda avvelenata all'ospite d'onore. I nazisti la picchiano a morte e la impiccano senza neanche processarla: Aracy (Sophie Charlotte) e João Guimarães Rosa sono sempre più angosciati da ciò che accade intorno a loro, e come se non bastasse il vice console brasiliano viene prelevato dalla Gestapo, che gli contesta le irregolarità commesse al Consolato. L'uomo riesce a fuggire ma una volta tornato nel palazzo, scopre che è stato bombardato e che sia l'amata Aracy che il console sono imprigionati all'interno di una stanza. Intanto la Germania è in piena guerra e Aracy, per tutelare suo figlio, è costretta a farlo tornare in Brasile con sua madre.

La strategia di Aracy e João salva decine di ebrei

Amburgo subisce pesanti bombardamenti e gli ebrei che vivono nel paese sono sempre più in difficoltà: quando Joao scopre da un militare in congedo che l'esercito tedesco intende sterminarli tutti gli ebrei, compresi i bambini, deportandoli nei campi di lavoro, decide di rilasciare più visti possibili. Nel frattempo Aracy, per sdebitarsi con l'uomo che ha salvato suo figlio, è costretta a chiedere un favore a Zumkle. Quest'ultimo, sempre in preda alla sua ossessione per Aracy, organizza un'imboscata contro Joao credendo che sia lui a trasportare Rudi oltre il confine (dove potrà unirsi alla Resistenza) ma fallisce e fa una magra figura con il generale Heinz e con il collega Schaffer. Poco dopo, la rottura delle relazioni diplomatiche fra il Brasile e la Germania determina il trasferimento del personale del consolato a Baden-Baden, sotto la custodia dei tedeschi. Neanche queste circostanze riescono a intaccare l'amore fra Aracy e Joao, e nel frattempo Zumkle va incontro a un destino che mai sarebbe riuscito a immaginare.

I più letti