Televisione

Park Yuri: il modello che ha scelto la vita da idol

Non solo è un modello riconosciuto a livello internazionale - ha lavorato con Calvin Klein - ma Park Yuri è anche un attore e un idol. Mentre camminava sulle passerelle, si è allenato per tre anni sotto la SM Entertainment preparandosi a far parte degli NCT. Anche se non è riuscito ad arrivare a far parte della lineup finale, è riuscito a debuttare nel 2019 in un duo chiamato "JXR" con Baek Jin. È attivo su TikTok, Instagram, Youtube e tutte le piattaforme di social network dove ha milioni di follower da tutto il mondo. E ora ha appena concluso il suo primo lavoro in tv dove ha fatto parte del cast stellare di Imitation, l'adattamento k-drama di un noto webtoon che racconta la vita degli idol nell'industria dell'intrattenimento, insieme alla star di Parasite Jung Ji-so, Lee Jun-young degli U-KISS.

Panorama ha parlato con lui in esclusiva.

Congratulazioni per il tuo ruolo in Imitation. Com'è stato ritrarre la vita da idol anche sullo schermo?

«Grazie! Per me è stato un grande piacere aver avuto la possibilità di sentire com'è essere il membro di un gruppo idol K-pop molto popolare chiamato Shax! Le performance che abbiamo mostrato nel drama erano quasi reali! E mi sono sentito come se fossi il vero top idol sul grande palco, il che è stato incredibile. Il mio personaggio era Dojin, ed ero così felice del ruolo! Dato che il produttore mi ha permesso di recitare in modo naturale e libero, ho improvvisato molto. Così la maggior parte delle battute che Dojin diceva erano frutto del mio freestyle! Ecco perché il ruolo era molto simile a me, credo. Lui sorride quando non ha idea di quello che la gente dice di lui. Questo è lo stesso modo in cui ho reagito quando mi sono trasferito in Corea. E anche in questi giorni, mi limito a sorridere, quando non capisco niente, o capisco ma non voglio rispondere».

Imitation è stato già un grande successo come webtoon. Cosa ti ha spinto a scegliere questo tipo di storia?

«È una domanda interessante! Ho ricevuto la chiamata dalla mia agenzia nel febbraio 2020, mi hanno detto che avevano un'audizione per il nuovo drama coreano. Sono rimasto davvero sorpreso perché non ho mai avuto esperienza di recitazione in nessun film o drama. Ma allo stesso tempo, ero così eccitato e felice di avere una nuova possibilità per Imitation! E poi ho ricevuto la chiamata 6 mesi dopo l'audizione dal mio manager. Quando ho sentito che ce l'avevo fatta, ho urlato così forte anche se ero fuori. Ho pensato che le persone intorno a me erano così scioccate e spaventate (ride, ndr.). È diventato il debutto del mio primo drama! Quel giorno è stato sicuramente il più bello della mia vita!»

In Imitation, lo scrittore ha toccato molti tabù del mondo degli idol, come gli appuntamenti, la salute mentale, ecc. Hai trovato impegnativo essere un attore e anche far parte di questo mondo?

«Non è facile. Bisogna lavorare più duramente di un semplice 'duro' per essere parte di questo mondo. Bisogna imparare, aggiornarsi ogni giorno. Non fermarsi mai. Quando ho iniziato il mio percorso per diventare un artista ero così stupito di quanto siano forti gli idoli mentalmente».

Sei nato in Uzbekistan, parli tre lingue, suoni strumenti e sei anche bravo negli sport. C'è qualcosa che non sai fare?

«In realtà, ci sono tante cose difficili che è anche difficile provare. Tuttavia, sono disposto a imparare più abilità, esperienze e conoscenze. Mi piacerebbe essere migliore domani di oggi. Sono una persona che non pensa prima di imparare qualcosa - lo fa e basta! Quindi, non mi pentirò di aver imparato qualcosa di nuovo di sicuro. Credo fermamente che non dovremmo sprecare il nostro tempo nella nostra vita perché è solo una volta!»

Sei anche un modello, hai lavorato con Calvin Klein. Qual è la principale differenza tra l'essere un astro nascente della Hallyu wave e l'essere parte dell'industria della moda?

«Vorrei dire che sono collegate! Lavorare nell'industria della moda mi ha dato l'opportunità di diventare parte della cultura K-pop. Come hai potuto vedere, tanti idol del K-pop stanno già lavorando con vari marchi di moda come loro ambasciatori».

Cosa stai facendo in questo momento? Puoi raccontarci in anteprima qualcosa sui tuoi progetti futuri?

«In questi giorni studio cinematografia e mi esercito a recitare per i progetti futuri. E sto lavorando al mio nuovo album singolo che dovrebbe uscire quest'anno. Producendo, dirigendo video musicali, scrivendo canzoni - tutto ciò che faccio da solo. Sperando che la gente lo apprezzi».

Qual era il suo sogno da giovane?

«Avevo così tanti sogni! Quando ero piccolo, il mio sogno era di diventare un famoso artista jazz. Ecco perché mia madre mi ha mandato alla scuola di musica per imparare il sassofono. Ed ero nella squadra di nuoto e volevo anche diventare un nuotatore professionista e una medaglia olimpica. Ma ho dovuto smettere quando ho preso la polmonite. Mio padre si è laureato in medicina, quindi volevo diventare un medico come lui. Così, dopo la scuola media, sono andato all'università di medicina in Uzbekistan. Avevamo l'università al posto del liceo. Alla scuola media ballavo la break dance. Durante la "battle", ho sentito la canzone 'Ring Ding Dong' per la prima volta. Quello è stato il giorno in cui ho conosciuto il gruppo idol SHINee! Da allora, mi sono interessato al K-pop. E gli EXO mi hanno fatto sognare di diventare un idol grazie alle loro performance creative e innovative».

Hai qualche modello di riferimento nell'industria?

«Tutti in questo settore mi ispirano ogni momento. Ci sono così tanti artisti talentuosi e grandiosi e non posso sceglierne solo uno! Ma potrei dire che mia madre e mio padre sono i miei veri modelli».

Se potessi scrivere il tuo prossimo ruolo, come sarebbe?

«Se dovessi scrivere il mio ruolo, chiedere ai miei fan di aiutarmi in questo compito. Vorrei sapere da loro come mi vedono e cosa vogliono che io sia! Personalmente, amo molto i drammi coreani di commedia romantica. I personaggi sono leggeri, brillanti e divertenti. E se avessi la possibilità di recitare in quel drama, farei di tutto per rendere il mio personaggio perfetto. Allo stesso tempo, amo i film che mi danno ispirazione. Soprattutto quelli in cui i personaggi hanno grandi obiettivi e principi forti».

C'è qualche personaggio che ti sarebbe piaciuto interpretare?

«Come già sai, mi piacerebbe provare un ruolo romantico o un personaggio molto forte. Per esempio, il ruolo di Park Seo-joon in 'What's Wrong with Secretary Kim', molto divertente e specificamente romantico. O il suo ruolo in 'Itaewon Class' che non si arrende mai e ha una forte personalità».

Sei mai stato in Italia? Il tuo fandom sta crescendo, non vediamo l'ora di vederti in nuovi progetti.

«Sogno di visitare l'Italia! Non ci sono mai stato! La cultura italiana e l'architettura delle città sono così interessanti e belle! E la storia d'Italia è qualcosa che mi piacerebbe conoscere di più! E sono così felice di sapere che in un paese così bello ci sono persone che si ricordano di me. Grazie mille ancora, spero davvero di venirvi presto a trovare».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti