Nudes: la serie che racconta il revenge porn tra gli adolescenti
Ufficio Stampa Rai
Nudes: la serie che racconta il revenge porn tra gli adolescenti
Televisione

Nudes: la serie che racconta il revenge porn tra gli adolescenti

In esclusiva su RaiPlay l'adattamento italiano dell'omonimo teen drama norvegese, con Nicolas Maupas, Fotinì Peluso e Anna Agio. Nudes racconta le storie di tre teenager costretti a fare i conti con la divulgazione online di loro immagini private

Cos'accade quando un teenager si ritrova da un giorno all'altro a fare i conti con la divulgazione online di sue immagini private? Quali sono le conseguenze di un gesto fatto con superficialità e senza consapevolezza, che può travolgere da un momento all'altro la vita di un adolescente? A queste e ad altre domande prova a dare un risposta Nudes, la versione italiana del dell'omonimo teen drama norvegese, disponibile su RaiPlay dal 20 aprile, dieci episodi prodotti da Bim Produzione in collaborazione con Rai Fiction che affronta per la prima volta il tema del revenge porn attraverso il punto di vista dei giovani protagonisti con sguardo realistico e moderno.

Nudes, la serie che racconta il revenge porn tra gli adolescenti

C'è chi pubblica e chi viene pubblicato, vittime e carnefici. Vittorio, Sofia e Ada sono tre facce diverse della stessa medaglia, tre teenager che si ritrovano a fare i conti con la divulgazione online di loro immagini private e con le insidie spesso nascoste dei social media. I tre protagonisti di Nudes sono travolto dalle conseguenze di quegli scatti e quei video finiti online e allo stesso tempo uniti dallo stesso dramma che si snoda tra le strade rassicuranti della provincia bolognese. Cos'accade quando quella linea d'ombra viene oltrepassata? A raccontato sono le vicende dei tre protagonisti, interpretati da Fotinì Peluso - tra le attrice emergenti più ricercate del momento, nonché tra i volti de La compagnia del cigno 2 - Nicolas Maupas e Anna Agio. «Osservare le emozioni dei tre personaggi principali, narrarle in maniera più reale possibile è stata la grande sfida che ho accettato con entusiasmo. Ho puntato verso l'unica direzione che ho creduto fosse giusta, quella legata allo sguardo e alle emozioni dei giovanissimi attori mentre mettono in scena una problematica che è paurosamente dietro l'angolo nella vita di tutti», spiega la regista, Laura Luchetti.


Fotinì PelusoUfficio Stampa/Livia Scaramuzzino


Gli episodi del teen drama di RaiPlay con Fotinì Peluso

Nudes si apre con l'interrogatorio di Vittorio (Nicolas Maupas) da parte della polizia. Il ragazzo viene accusato di aver diffuso il video di una giovane che, all'epoca dei fatti, era ancora minorenne. Ora corre il rischio di essere accusato di diffusione di materiale pedopornografico e l'accusa che gli pende addosso in poco tempo la notizia si diffonde in tutta la comunità, generando in tutti la stessa domanda: Vittorio è vittima o carnefice? La storia di Sofia (Fotinì Peluso) s'intreccia con le immagini nitide di un rapporto sessuale tra due adolescenti: in quel un video che sta girando di telefonino in telefonino, la ragazza viene filmata durante una festa mentre fa sesso con Tommi in un capanno degli attrezzi. Ma chi è stato a girare quel filmato? Il mondo di Sofia improvvisamente crolla ma grazie al sostegno delle amiche è sempre più convinta ad andare fino in fondo, anche se questo la metterà di fronte a dolorose scoperte.



E poi c'è Ada, la cui storia inizia quasi come un gioco, con uno scambio di messaggi con un ragazzo conosciuto su una app di incontri, ma le foto senza veli che la quattordicenne ha condiviso con quel ragazzo molto dolce, Mirko, finiscono su alcuni siti pornografici: ad informarla è Giancarlo, un uomo che le racconta l'accaduto e le spiega che se non volesse sporgere denuncia alla polizia postale, lui potrebbe risolvere il problema. Tutto però ha un prezzo. «La realtà rappresentata è radicata in Emilia-Romagna, le sue aperte pianure, le nebbie, la sua architettura industriale sono il teatro dove i protagonisti delle nostre storie si isolano perdendosi. Le storie che raccontiamo sono storie di adolescenti di ogni Paese, non legate a uno specifico luogo geografico: il revenge porn è una piaga universale», sottolinea la regista.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti