Màkari: le anticipazioni della seconda puntata
Ufficio Stampa/Floriana Di Carlo
Màkari: le anticipazioni della seconda puntata
Televisione

Màkari: le anticipazioni della seconda puntata

Dopo l'esordio boom, seguito da 6.744.000 spettatori pari al 28,80% di share, martedì 16 marzo torna la serie di Rai1 con Claudio Gioè, tratta dai romanzi di Gaetano Savatteri. MàKari è ambientata interamente in Sicilia e la sigla è cantata da Il Volo

Dopo una partenza decisamente ottima - con 6.744.000 spettatori e quasi il 30% di share - è di nuovo tempo di Màkari, la serie di Rai1 con Claudio Gioè, tratta dai romanzi di Gaetano Savatteri. Il ritorno alle origini di Saverio e la scoperta di una vera e propria rinascita interiore sono subito piaciuti al grande pubblico, così come l'ambientazione (una Sicilia dai colori travolgenti), esaltate dalla regia di Michele Soavi. Ma come cambierà la vita del protagonista nel borgo marinaro e in quali indagini sarà coinvolto? Ecco cos'accadrà nella seconda puntata della fiction, la cui sigla è cantata da Il Volo, in onda martedì 16 marzo.

Màkari, le anticipazioni della seconda puntata

Malgrado la slavina che si è lasciato alle spalle, la nuova vita di Saverio (Claudio Gioè) a Màkari non va affatto male: è sempre più convinto della ritrovata vocazione di scrittore, la relazione con Suleima (Estern Pantano) procede felicemente, increspata solo da un po' di gelosia, e Piccionello (Domenico Centamore) ormai più che un amico è un pezzo di famiglia. Peccato però che il conto in banca sia perennemente in rosso, tanto che l'ex ufficio stampa del Ministro degli interni si ritrova a dover accettare un lavoro come guida per un tour enogastronomico.

Uno altro caso da risolvere per Saverio

Saverio parte con un pulmino insieme a Piccionello, alla volta di varie e tipiche località siciliane per inventarsi un nuovo. Ma presto si rende conto che nella comitiva che sta accompagnando c'è qualcosa di strano: in quel gruppo di presunti amici s'intrecciano risentimenti e rancori terribili. Un'autentica rete di odio che circonda un solo uomo, Olmo (Ivano Marescotti), il tracotante e potente capo del gruppo. Quando Olmo morirà, Saverio non avrà dubbi: si tratta di un delitto e così comincerà a dare la caccia al colpevole.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti