Inés dell’anima mia: su Canale 5 la serie tratta dal romanzo di Isabel Allende
Ufficio Stampa Mediaset
Inés dell’anima mia: su Canale 5 la serie tratta dal romanzo di Isabel Allende
Televisione

Inés dell’anima mia: su Canale 5 la serie tratta dal romanzo di Isabel Allende

Da venerdì 30 luglio in prima tv la storia dell'unica donna ad aver partecipato alla conquista del Cile nel 1540. La serie, tratta dall'omonimo bestseller tradotto in trenta lingue, racconta anche l'amore tra Inés e il famoso conquistador Pedro de Valdivia

La giovane Inés Suárez s'imbarca verso il Nuovo Mondo alla ricerca del marito, disperso dall'altra parte dell'Atlantico: il suo sogno è vivere una vita di avventure, cosa impensabile per una donna del suo tempo, e nelle Indie incontra l'amore della vita con cui vive non solo una storia indimenticabile ma una serie di imprese senza precedenti. Venerdì 30 luglio debutta in prima assoluta su Canale 5 Inés dell'anima mia, la serie internazionale tratta dall'omonimo bestseller di Isabel Allende, tradotto in trenta lingue: al centro della storia c'è Inés, l'unica donna spagnola arrivata alla conquista del Cile, nel 1541, una condottiera generosa e audace ma dimenticata dalla storia.

Inés dell'anima mia, la serie tratta dal romanzo di Isabel Allende

Inés Suárez ha un sogno: vivere una vita di avventure, cosa letteralmente impensabile per una donna del '500. Così la giovane dell'Estremadura, la regione spagnola, s'imbarca verso il Nuovo Mondo alla ricerca del marito che risulta essere disperso in un punto imprecisato del Nuovo Mondo. Inizia così un viaggio clamoroso e inaspettato che la porta dalla storica Plasencia al colorato Perù di Francisco Pizarro, passando per le selvagge giungle di Panama e la bellezza desolata del deserto di Atacama, in Cile. E proprio nelle Indie Inés incontra l'amore della vita, il famoso conquistador spagnolo Pedro de Valdivia e insieme diventano i protagonisti di una storia d'amore indimenticabile e di un'avventura senza precedenti, che li rende i principali artefici della nascita di una Nazione.



«La serie, fedele alla storia, si concentra sul ritratto inedito di Inés Suárez, l'unica donna spagnola arrivata alla conquista del Cile, nel 1541. Una condottiera che ho sempre ammirato per coraggio, audacia, generosità, ma dimenticata dalla storia», racconta Isabel Allende, che ha seguito in prima persona l'adattamento televisivo del suo romanzo. Inés dell'anima mia è una produzione-monstre, con un ricchissimo cast tecnico composto da 2.500 comparse e un team multiculturale di oltre 350 persone.

Chi era Inés Suárez

Inés Suárez era una sarta, cresciuta a Plasencia, e non si è mai sottomessa al destino che altri avevano in serbo per lei: in un'epoca in cui le donne dipendevano dagli uomini o dalla Chiesa, era previsto che Inés entrasse in convento, lei invece sposa un conquistatore Juan de Malaga, che però scompare chissà dove. Inés incontra Pedro de Valdivia, che guiderà la spedizione che porterà alla conquista del Cile e alla fondazione di Santiago, la città che i due amanti governeranno insieme. «Tutti conoscono il personaggio di Pedro de Valdivia, ma nessuno ha sentito parlare di Inés Suárez, ennesimo esempio di donna dimenticata dalla storia», spiega il co-protagonista della serie, Eduardo Noriega. Inés Suárez è stata la prima donna spagnola a mettere piede in Cile, «ha attraversato il mondo e vissuto come nessun'altra. Dopo di lei, in molte hanno dato la propria vita per raggiungere traguardi importanti. Per questo è importante recuperare queste storie di donne che ci hanno passato il testimone», osserva la Allende. Elena Rivera è l'attrice che interpreta la protagonista di Inés dell'anima mia, una donna che affrontò i feroci indiani Mapuche, conobbe l'avidità dei conquistadores e la loro insaziabile sete di oro e ricchezze. «C'è molto poco, di scritto, su di lei. Gli storici, cileni e spagnoli, l'hanno praticamente ignorata. Quello che si sa arriva dal processo dell'Inquisizione contro Pedro de Valdivia e dalle accuse mosse contro Inés, nate dalla gelosia di altri capitani, che la vedevano più potente e fortunata di loro, che invece sperperarono tutto», rivela la scrittrice.


Pedro de ValdiviaUfficio Stampa Mediaset


Inés dell'anima mia, le anticipazioni della prima puntata

Ines (Elena Rivera) si imbarca per il Nuovo Mondo alla ricerca del marito, che sembra essere scomparso nel nulla, e riesce ad arrivare a Cusco con gli uomini di Don Pedro de Valdivia (Eduardo Noriega), un ufficiale al servizio di Pizarro. Pochi giorni dopo scopre che il marito Juan è morto, così Ines non ha più alcun motivo per restare nel Nuovo Mondo e chiede a Pizarro di aiutarla a tornare in Spagna. In attesa della prima nave, vive a contatto con le popolazioni sottomesse dai conquistatori spagnoli, gli Indi, e scopre una realtà completamente nuova. Intanto Valdivia cerca di realizzare il suo sogno convincendo Pizarro ad affidargli una spedizione per conquistare il Cile. Ma dovrà stare attento a Sancho de la Hoz (Enrique Arce, visto ne La casa di cartaLa casa di carta), il segretario di Francisco Pizarro: l'uomo cospirerà in più occasioni per porre fine alla vita di Pedro.

From Your Site Articles
Ti potrebbe piacere anche

I più letti