Il nostro generale: le anticipazioni dell'ultima puntata
Ufficio Stampa Rai
Il nostro generale: le anticipazioni dell'ultima puntata
Televisione

Il nostro generale: le anticipazioni dell'ultima puntata

Martedì 17 gennaio su Rai1 il finale della serie sul Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, interpretato da uno strepitoso Sergio Castellitto. Nell' '82 torna a Palermo come prefetto per riprendere la lotta contro la mafia ma lo Stato lo abbandona

Siamo nel 1982 e il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa accetta di tornare a Palermo come prefetto per riprendere la lotta contro la mafia: gli vengono promessi poteri speciali, che però non diventeranno mai effettivi, nonostante fosse uno dei più lucidi innovatori dell’intelligence della storia d’Italia. Inizia così la quarta e ultima puntata de Il nostro generale, la serie evento di Rai1 che racconta la storia del Nucleo speciale antiterrorismo creato dal Generale, interpretato da Sergio Castellitto. Ecco cos'accadrà nei due episodi conclusivi della fiction co-prodotta da Stand by me, in onda martedì 17 gennaio.

Il nostro generale, le anticipazioni dell'ultima puntata

Il Generale Dalla Chiesa (Sergio Castellitto) presenta Emanuela Setti Carraro (Claudia Marchiori) ai figli ma il suo momento di serenità dura poco. I terroristi uccidono il generale Enrico Riziero Galvaligi (Roberto De Francesco), suo grande amico nonché fidato collaboratore. In quel momento scoppia lo scandalo P2 ed emerge che in un momento di debolezza Dalla Chiesa aveva fatto richiesta di iscrizione. Il fratello di Patrizio Peci (Valerio Di Benedetto) viene intanto rapito per vendetta e il generale, con il pretesto di una promozione, viene allontanato dagli incarichi operativi.



Il ritorno a Palermo e la morte in via Carini

Sotto la guida del nuovo capo, Giovanni Senzani, i terroristi processano e uccidono il fratello di Peci ma sono gli ultimi colpi di coda di un’organizzazione colpita dalle dichiarazioni dei pentiti e ormai destinata alla sconfitta. Siamo nel 1982 e Dalla Chiesa accetta di tornare a Palermo come prefetto per riprendere la lotta contro la mafia: gli vengono promessi poteri speciali, che però non diventeranno mai effettivi. In città il Generale è solo e il 3 settembre 1982 viene assassinato dalla mafia insieme a Emanuela in via Carini.

I più letti