Il nostro generale: le anticipazioni della terza puntata
Ufficio Stampa Rai
Il nostro generale: le anticipazioni della terza puntata
Televisione

Il nostro generale: le anticipazioni della terza puntata

Lunedì 16 gennaio su Rai1 penultimo episodio della serie sul Nucleo antiterrorismo creato da Carlo Alberto Dalla Chiesa, interpretato da Sergio Castellitto. Il generale arresta uno dei più importanti capi delle Brigate Rosse e scoppiano nuove polemiche

In una giornata storica come quella in cui è stato arrestato Matteo Messina Denaro, su Rai1 va in onda la terza puntata de Il nostro generale, la serie sul Nucleo speciale antiterrorismo creato dal Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, uno dei più lucidi innovatori dell’intelligence della storia d’Italia morto nel settembre del 1982 proprio per mano della mafia. «Matteo Messina Denaro è stato catturato grazie al metodo Dalla Chiesa», ha detto il comandante generale dei Carabinieri, Teo Luzi. La fiction, interpretata da uno straordinario Sergio Castellitto, porta sullo schermo non solo la ricostruzione accurata di una vicenda storica ancora poco conosciuta, ma anche il racconto più intimo e personale della vita dei protagonisti. Ecco cos'accadrà nella penultima puntata, in onda lunedì 16 gennaio.

Il nostro generale, le anticipazioni della terza puntata

Gli uomini di Dalla Chiesa scoprono a Milano il covo di via Monte Nevoso e all’interno dell’appartamento trovano l‘archivio delle Brigate Rosse, con le carte del Memoriale Moro. Carlo Alberto Dalla Chiesa (Sergio Castellitto) è accusato di averne occultato alcune e si scatenano polemiche feroci. Mentre gli omicidi dei terroristi si moltiplicano, il generale prepara un blitz per arrestare uno dei più importanti capi delle Brigate Rosse, Patrizio Peci (Valerio Di Benedetto).

L'incontro tra Dalla Chiesa e Emanuela Setti Carraro

Dopo essere sfuggito al primo blitz, nel febbraio del 1980 Peci viene finalmente arrestato e dalla Chiesa lo convince a collaborare. Peci gli fornisce l’indirizzo di tre covi e l’irruzione in uno di questi, in via Fracchia a Genova, si conclude con la morte di quattro brigatisti e il ferimento di un carabiniere. Mentre scoppiano nuove polemiche, Dalla Chiesa conosce una giovane crocerossina, Emanuela Setti Carraro (Claudia Marchiori), che diventerà la sua giovane seconda moglie.

I più letti