C'è posta per te: Maria De Filippi riparte con Bonolis e De Martino
Ufficio Stampa Fascino
C'è posta per te: Maria De Filippi riparte con Bonolis e De Martino
Televisione

C'è posta per te: Maria De Filippi riparte con Bonolis e De Martino

Sabato 8 gennaio su Canale 5 riparte il people show campione di ascolti. Tra capacità di ascolto e di racconto, coppie scoppiate, suocere "feroci" e gli immancabili "mi puoi dire cosa ti ha raccontato", la De Filippi ha trasformato il programma in cult ventennale

Dopo il clamoroso botto di ascolti della passata stagione, da record assoluti e una media clamorosa di 6.302.000 spettatori e quasi il 30% di share, torna C'è posta per te: sabato 8 gennaio debutta infatti su Canale 5 la venticinquesima edizione del people show di Maria De Filippi, che nel tempo ha trasformato il programma in un vero e proprio cult televisivo, tra storie, lacrime e sorprese ad alto tasso vip. Tra grandi ospiti e gente comune che raccontano la società italiana, ecco cos'accadrà in queste nuove puntate e chi sono le guest star più attese.

C'è posta per te, Bonolis e De Martino primi ospiti

Sono due big della tv i primi ad essere coinvolti nelle sorprese relative a due delle storie del debutto di C'è posta per te. Il primo è Paolo Bonolis, il secondo Stefano De Martino, accolti da Maria De Filippi per stupire con la loro presenza i protagonisti delle vicende raccontate. Storie difficili, che spesso hanno causato grandi sofferenze, storie di separazioni e silenzi, storie coinvolgenti dal punto di vista sentimentale ma anche storie delicate che appassionano il pubblico. A recapitare gli inviti saranno quest'anno quattro postini in sella alle loro biciclette: Gianfranco Apicerni, Marcello Mordino, Chiara Carcano e Andrea Offredi.

Così la De Filippi ha trasformato il programma in un cult

Criticata o venerata, Maria De Filippi ha un pregio: con i suoi programmi divide e fa discutere, ma al tempo stesso riesce a mettere d'accordo pubblici che più distanti non si può. Piace alla gente comune ma anche a molti scrittori e intellettuali. Se il peccato capitale per chi fa comunicazione è l'indifferenza, lei lo schiva da oltre venticinque anni con grande abilità. E C'è posta per te è la sua creatura meglio riuscita se dopo più di venti stagioni lo scorso anno è riuscita a catalizzare in media più di sei milioni di spettatori a puntata. Il segreto? La capacità di ascolto e di racconto della conduttrice, che spesso di trasforma in "psicologa" o mediatrice familiare. Ma anche l'abilità degli autori di mettere in scena la "commedia umana" tra coppie scoppiate e gesti d’amore per farsi perdonare (o tentare di ottenere una seconda chance), archetipi come le suocere "feroci" e gli immancabili tormentoni come "Maria, mi puoi dire cosa ti ha raccontato?" o i primi amori mai dimenticati che raccontano momenti di affetto e al tempo stesso spaccati di società italiana e le sue evoluzioni.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti