Umberto Tozzi 70 anni
Ansa
Umberto Tozzi 70 anni
Musica

Umberto Tozzi: i 70 anni di Mister Ti amo

Il cantautore torinese, attualmente in tour con Raf, ha venduto 80 milioni di dischi in tutto il mondo

«Invecchiare non mi ha mai fatto piacere, ma sono contento della carriera che ho avuto e il vantaggio di essere musicista è che il palco ti fa dimenticare l’anagrafe». Così si è espresso, in una recente intervista al "Corriere della Sera", Umberto Tozzi, uno degli artisti italiani di maggior successo con 80 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, che oggi taglia il traguardo dei 70 anni. La sua Ti Amo è stata cantata recentemente cantata da Berlino nella Casa di Carta 4, la serie tv Netflix più vista al mondo, mentre la sua Gloria l’ha voluta Martin Scorsese in The wolf of Wall Street. Nella bacheca di Tozzi spiccano una vittoria a Sanremo nel 1987 con gli amici Morandi e Ruggeri, due Festivalbar (nel 1977 e nel 1994) e un Golden Globe nel 1982, premio ottenuto con oltre 27 milioni di copie vendute in soli 5 anni. Il cantautore e chitarrista, nato a Torino il 4 marzo del 1952, inizia a suonare da adolescente in una band, gli Off sound, che si esibiscono nei piccoli locali di Torino. Due anni dopo conosce Adriano Pappalardo a Milano e decide di unirsi al suo gruppo, composto da ben tredici elementi. All’attività di musicista, Tozzi affianca quella di autore, grazie alla quale ottiene nel 1971 il primo successo. È sua, infatti, l’intensa Un corpo un’anima che, interpretata da Wess e da Dori Grezzi, vince Canzonissima. L'incontro nel 1975 con il paroliere-musicista-produttore Giancarlo Bigazzi ha dato il via a un duraturo sodalizio, pieno di successi.

Nel 1976 esce il suo primo album da solista Donna amante mia, che contiene il brano Io camminerò, poi portato al successo da Fausto Leali. L’anno dopo è la volta della romantica Ti amo, la canzone più famosa e amata di Tozzi, che balza subito in vetta alla classifica, dove rimane per sette mesi consecutivi, un record difficilmente superabile. Nel 1978 bissa il successo con Tu, seguito, l’anno dopo da Gloria, una delle canzoni italiane più amate all'estero. Viene affidata all’intensa voce di Laura Branigan la versione in inglese del brano, che fa conoscere Umberto Tozzi in tutta Europa. Nel 1979 Tozzi sposa Serafina Scialò: dal loro matrimonio nasce nel 1983 il figlio Nicola Armando. Nei primi anni Ottanta la produzione di album è frenetica: In concerto del 1980, Notte Rosa del 1981, Eva del 1982 e Hurrah del 1984 ottengono tutti ottimi riscontri. Dopo quest’ultimo disco, Tozzi si ritira per un po’ dalle scene per ritrovare nuovi stimoli e nuova ispirazione.

Una scelta che si rivela azzeccata, con il ritorno in grande stile con due canzoni come Gente di mare, cantata insieme a un giovanissimo Raf, e soprattutto conSi può dare di più.Quest’ultimo, cantato insieme a Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri (compagni di squadra nella Nazionale cantanti, di cui il cantautore torinese è stato capocannoniere per 12 anni) vince nel 1987 il Festival di Sanremo e diventa un vero e proprio inno motivazionale. Nel 1984 Tozzi si separa dalla prima moglie, mentre nel 1986 conosce Monica, il grande amore della sua vita, che sposerà per ben quattro volte: in municipio nel 1995, in chiesa nel 1996 e poi alle Mauritius e a Montecarlo, dove hanno sempre vissuto coi i due figli Gianluca e Natasha. Nel 1988 realizza il sogno di ogni musicista, tenendo un concerto alla prestigiosa Royal Albert Hall di Londra, dal quale viene realizzato un album live. Il Festival di Sanremo gli riserva altre due soddisfazioni con Gli altri siamo noi nel 1994 e Un’altra vita nel 2000. Nel 2003 esce The best of Umberto Tozzi, un’occasione per fare un primo bilancio di un cantante che, come rivela anche l’ultimo album di inediti Ma che spettacolo del 2015, ha ancora ha molto da dare alla musica italiana.

Nel 2017, in occasione del concerto-evento “40 Anni Che Ti Amo” all’Arena di Verona, Raf e Umberto Tozzi si sono ritrovati nello storico anfiteatro e, sull'onda dell'entusiasmo, hanno deciso di tornare a collaborare, di cantare insieme, di condividere lo stesso palco per due lunghi tour teatrali all'insegna del sold-out, forti di due repertori ricchi di canzoni in grado di unire due generazioni. La scorsa estate il cantautore torinese, per la prima volta in carriera, ha portato in giro uno show completamente acustico, Songs, con i suoi più grandi successi e alcune canzoni che non sono mai state eseguite in concerto. Tozzi è attualmente in tour, dividendosi tra gli show con Raf e quelli solisti all’estero, in attesa di ritrovare il suo pubblico anche quest'inverno nei teatri delle grandi città italiane. La Sugar ha rilevato il suo ricco repertorio e nei prossimi mesi pubblicherà un nuovo album/raccolta, di cui, per ora, non si sa ancora nulla.

I più letti