Eurovision 2022 Best Lyrics Award
Ansa
Eurovision 2022 Best Lyrics Award
Musica

Brividi di Mahmood e Blanco è il miglior testo dell'Eurovision 2022

La vittoria è stata annunciata via social dai Måneskin, che hanno conquistato lo stesso premio nel 2021. Il messaggio della canzone

Come accaduto lo scorso anno con i Måneskin, l’Italia vince anche nel 2022 il Best Lyrics Award all'Eurovision Song Contest con Brividi di Mahmood e Blanco. Il premio, conferito da Eurostory alla canzone in gara all’Eurovision Song Contest con il miglior testo, ha portato bene nel 2021 alla rock band romana, che poi ha trionfato nella finale della kermesse, iniziando così una clamorosa scalata alle classifiche internazionali. Sono stati gli stessi Måneskin ad annunciare la vittoria dell'Italia attraverso i canali social: «Ci stiamo facendo l’abitudine», ha dichiarato scherzosamente Damiano per sottolineare il bis del premio per il Miglior Testo della kermesse europea. Dopo la favoritissima Stefania degli ucraini della Kalush Orkestra,Brividi (che, per regolamento, dovrà essere accorciata a soli tre minuti) è data dai bookmakers come seconda canzone con le maggiori probabilità di vittoria finale, anche se è statisticamente molto difficile, per una nazione, vincere l'Eurovision Song Contest per due anni di fila.

Brividi è un'intensa ballad contemporanea su un amore tormentato (scritta da Mahmood e Blanco insieme al produttore Michelangelo) incentrata su pianoforte e archi, che esalta l’arrangiamento orchestrale. Le voci e i punti di vista dei due artisti, nonostante i 10 anni di differenza, si intrecciano in perfetta armonia per raccontare come la paura di essere inadeguati, quando si parla d’amore, appartenga in realtà a tutte le generazioni. I due artisti descrivono l’amore da due diversi punti di osservazione, che si completano: da una parte, una visione più disillusa, cantata con maggiore consapevolezza e maturità da Mahmood, che usa perfettamente il falsetto e i suoi caratteristici fraseggi; dall’altra l’impulsività e la genuinità di Blanco, convincente anche nell'appassionata parte "rappata". Due diverse intensità, che riescono a raccontare il mondo dei sentimenti senza mai banalizzarlo. La visione romantica (“Ho sognato di volare con te / Su una bici di diamanti”) e quella più concreta e passionale (“tu, che sporchi il letto di vino / tu, che mi mordi la pelle”) dell’amore sono accomunate dalla volontà di vivere un sentimento puro e totalizzante, abbattendo barriere, in completa libertà.

«In Brividi due ragazzi, appartenenti a due generazioni, amano con lo stesso trasporto e gli stessi timori - la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati, incapaci di riuscire a trasmettere ciò che si prova - e con la voglia di amare in totale libertà, dando tutto di sé», ha sottolineato Mahmood. «Il brano racconta di uno stato d’animo che riesco ad esprimere solo cantando e urlando», ha dichiarato Blanco. «È un incrocio di vite: la mia, che trova un punto in comune con quella di Mahmood e in un certo senso con quella di tutti, perché ad ogni età i sentimenti -soprattutto l’amore- ci rendono fragili e felici nello stesso momento».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti