Il processo ai neonazisti a Monaco e altre foto del giorno, 6.5.2013
Il processo ai neonazisti a Monaco e altre foto del giorno, 6.5.2013
Foto

Il processo ai neonazisti a Monaco e altre foto del giorno, 6.5.2013

Otto immagini per un'istantanea sul mondo: dalla Germania all'Indonesia, dalla Bulgaria al Bangladesh

Con le foto della selezione odierna arriviamo a Monaco di Baviera, in Germania, dove è iniziato l'atteso processo a una cellula terroristica neonazista che tra il 2000 ed il 2007 uccise 10 persone; davanti all'ambasciata USA a Giacarta, in Indonesia, dove si è svolta una manifestazione delle minoranze religiose; vicino al monastero di Bachkovo, in Bulgaria, dove si celebra la Pasqua ortodossa; a Dacca, in Bangladesh, messa a ferro e fuoco dalla violenza islamista; nel villaggio di Pogost, in Bielorussia, durante il rito pagano di Yurya; al nuovo Museo dedicato agli ABBA a Stoccolma, in Svezia; e in Città del Vaticano, dove oggi hanno giurato 35 nuove Guardie svizzere.


"Immagini che scorrono sul monitor delle "agenzie": il mondo come lo avvertiamo,  mediato, non dall'impossibile ritmo continuo delle televisioni, ma dal  ritmo discreto degli scatti dei fotografi; un flusso di momenti che  inquadrano una giornata. Una serie di "istanti infiniti" che ci aiutano a  vedere. Nessuna ambizione di primato estetico - troppo veloce e caotica  la selezione; ma, certamente, il valore estetico delle fotografie scelte è parte della loro funzione, non solo "documento", ma soprattutto  espressione delle possibilità della fotografia come media narrativo e  rappresentativo."

Alexander Hassenstein/Getty Images

6 maggio 2013. Si è aperto a Monaco di Baviera alle 10,30 l'attesissimo processo alla Nsu, la cellula terroristica neonazista "Clandestinità nazionalsocialista" che tra il 2000 ed il 2007 uccise otto immigrati turchi, un greco e una giovane poliziotta tedesca.

Nella foto, uno dei quattro imputati (probabilmente Carsten S.) per fiancheggiamento, accusati di aver fornito l'arma con cui sono stati eseguiti i delitti (una pistola Ceska 83) e di aver protetto ed aiutato per anni la clandestinità degli assassini, guarda fuori dal finestrino di un furgone della polizia al suo arrivo presso l'Oberlandesgericht di Monaco di Baviera, in Germania.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti