Fka Twigs: tre ottimi motivi per scoprire la bellezza di "LP1"
Getty Images
Fka Twigs: tre ottimi motivi per scoprire la bellezza di "LP1"
Musica

Fka Twigs: tre ottimi motivi per scoprire la bellezza di "LP1"

Soul, r&b e suoni ipnotici: il magico mondo della cantante inglese, fidanzata del "vampiro" di Hollywood, Robert Pattinson

La vocalist che ha portato l'R&B a un altro livello

Padre giamaicano, Madre spagnola, Tahliah, il vero nome di Fka Twigs (l'acronimo formerly known as dipende dal fatto che esiste un duo americano chiamato The Twigs) è un'artista a tutto tondo. Canta, scrive canzoni, dirige i suoi video e cura personalmente ogni dettaglio del look.

Lp1 è un album da scoprire ascolto dopo ascolto, il disco di un'artsta che nel contesto pop di oggi sembra arrivare da un altro pianeta. La musica di FKa Twigs è un ispirato e originale mix di trip hop, r&b, pop e hip hop con qualche incursione psichedelica. Fka Twigs non carica mai la voce, lei interpreta il brano, lo vive e lo fa vivere a chi ascolta.

Non ci sono riornelli da airplay. Twigs non cerca il consenso facile, anzi. Nella sua musica c'è la bellezza di chi sa guardare avanti.

L'incredibile video di "Pendulum"

Brano ipnotico e visionario accompagnato da uno dei videoclip più originali degli ultimi anni. In pratica una sessione di bondage seconda i dettami di una tecnica giapponese chiamata Shibari.

Fka Twigs è immobilizzata in posizioni acrobatiche dai suoi stessi, lunghissimi, capelli. Alla fine del clip tutti i nodi si sciolgono e Twigs torna libera: "Quei nodi sono le mie paure che se ne vanno una dopo l'altra" ha spiegato.

"Video girl": la canzone ispirata alla sua vita

Canzone bellissima che già nel titolo fa riferimento alla sua carriera precedente, quella di ballerina. Di grande talento, agile come poche, abilissima nel giocare con il proprio corpo. Per questo, prima di diventare una vocalist famosa, si era esibita nei videoclip di Kylie Minogue e di Ed Sheeran. "Ero molto richiesta perché eseguivo i miei passi e le mie figure a tempo di record. Con me i registi sapevano che, quasi sempre, era buona la prima".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti