Lifestyle

Emilio Isgrò: Ritratti incancellabili

Dopo la grande retrospettiva al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci nel 2008, Emilio Isgrò ritorna a Prato, a Palazzo Pretorio, con la mostra "Ritratti Incancellabili"

La mostra, a cura di Stefano Pezzato, vede protagonisti undici illustri toscani: Dante, Giotto, Datini, Lorenzo il Magnifico, Savonarola, Machiavelli, Leonardo, Michelangelo, Galileo, Puccini e Malaparte, tutti obliterati dal tipico tratto cancellatorio che caratterizza l' artista siciliano. E dalle tele emerge una scritta (“Dichiaro di non essere...”.), scampata alla cancellatura e tradotta in più lingue.

Trattasi di un nuovo ciclo di lavori sulle identità umane, strettamente legato al "Dichiaro di non essere Emilio Isgrò" del 1971 che, in significativa coincidenza, sarà accolto negli stessi giorni dalla Galleria degli autoritratti agli Uffizi di Firenze

Fino al 20 Luglio 2014
Prato, Museo di Palazzo Pretorio

Ufficio Stampa Ester Di Leo

Emilio Isgrò alla presentazione della sua mostra "Ritratti incancellabili" a Palazzo Pretorio, Prato

Ti potrebbe piacere anche

I più letti