singapore
tobiasjo
singapore
Economia

Vivere all’estero, le mete migliori dove trasferirsi e perché

Singapore, Nuova Zelanda, Svezia, Bahrain e Germania nella top five

Quella di trasferirsi all'estero per lavoro è ormai diventata una scelta comune per tanti. C'è chi si sposta in cerca di nuove opportunità, chi per ottenere una promozione, chi perché attratto da un'esperienza di vita che unica e potenzialmente indimenticabile. La frequenza con cui manager, insegnanti, ma anche segretarie e operai si spostano ai quattro angoli del globo però non implica che fare i bagagli e partire sia facile. Anzi, a dire il vero l'impatto con la realtà finisce con l'essere (quasi) sempre peggiore di quanto fosse stato messo in conto. Ecco perché ultimamente spopolano le classifiche sui luoghi ideali in cui trasferirsi, su quelli in cui è possibile trovare le offerte di lavoro migliore, sulle metropoli più "vivibili" e via dicendo. 

Dove trasferirsi: come scegliere

A prescindere dall'utilità di queste liste nel dare qualche indicazione su dove spostarsi e perché, ognuna di loro lascia sempre scoperto qualche dettaglio. Nel tentativo di offrire una guida un po' più precisa, HSBC ha stilato una nuova classifica che prende in considerazione tre diversi punti di vista: quello che si sposta per rincorrere nuove opportunità lavorative, quello di chi sceglie di trasferirsi insieme alla famiglia, e quello di chi, invece, sogna di vivere un'esperienza indimenticabile. 

Dove andare e perché

Ebbene, dopo aver intervistato oltre 20mila espatriati residenti in circa 200 paesi diversi, i ricercatori di HSBC sono arrivati alla conclusione che Singapore sia il miglior posto in cui vivere e lavorare grazie alle opportunità lavorative, i salari interessanti e l'eccellente qualità della vita che è in grado di offrire; che tanti expat, quando si spostano all'estero, tendono a dare la precedenza alla qualità della vita piuttosto che alle prospettive lavorative; che il Medio Oriente è il top in quanto a benefit; e che la Svezia è la destinazione migliore per chi si muove con la famiglia. 

La top ten degli espatriati

La classifica delle città più amate dagli espatriati è molto varia. Nella top ten troviamo infatti metropoli europee, asiatiche, mediorientali e americane. Come anticipato, al primo posto c'è Singapore, seguita da Nuova Zelanda, Svezia, Bahrain, Germania, Canada, Australia, Taiwan, Emirati Arabi e Svizzera.

I pregi di Singapore

Singapore piace di più per tanti motivi. Anzitutto quasi un terzo degli espatriati che vi risiede guadagna benissimo (oltre 200mila dollari l'anno, una cifra che, su scala globale, viene incassata da poco più del 10 per cento degli expat). Per il 59 per cento degli intervistati Singapore è anche la città ideale dal punto di vista delle prospettive di carriera, e il 79 per cento ritiene la città stato una realtà economica stabile e in crescita. Il 67per cento sostiene che la qualità della vita a Singapore sia più alta rispetto a quella del paese d'origine e, dato ancora più significativo, il 65 per cento dei genitori degli espatriati di questo piccolo paradiso è convinto che in termini di salute e benessere la vita dei figli sia migliorata proprio grazie ai vantaggi offerti da questa megalopoli.

Dove andare per lanciare un nuovo business

Singapore, Dubai, Hong Kong e Londra sono le destinazioni preferite da chi vuole lanciare un nuovo business in un contesto economico stabile e sicuro, ma anche da chi si sposta per diventare più competitivo. Pare infatti che queste destinazioni siano le più adatte a potenziare le proprie capacità e ad acquisirne di nuove proprio per il contesto iper-competitivo in cui ci si trova ad interagire.

I re dei benefit

Realtivamente ai benefit, nessuno può battere il Medio Oriente. L'assicurazione medica è inclusa nel 70 per cento dei contratti, i viaggi per tornare a casa almeno una volta all'anno nel 67 per cento, i sussidi per la casa nel 60. Più del doppio della media globale, che è ferma al 33 per cento! 

Dove andare per fare carriera

Per chi è interessato solo alla carriera, la destinazione perfetta è la Svizzera, grazie a stipendi alti, costo della vita ragionevole, possibilità di mettere da parte una buona fetta dello stipendio, ed economia stabile. Altre mete interessanti sono Singapore, Germania, Emirati Arabi e Qatar.

Dove vivere un'esperienza indimenticabile

Chi cerca un'esperienza unica sceglie la Nuova Zelanda: la qualità della vita è altissima, integrarsi è semplice, e il 57 per cento di chi vi si è trasferito sostiene di essere diventato in poco tempo molto più attivo. Del resto, l'attività fisica è il passatempo preferito di tanti, se non di tutti, da quelle parti! Alternative altrettanto valide sono Spagna, Singapore, Australia e Taiwan. La prima e la terza per la qualità della vita, la seconda e la quarta per l'arricchimento culurale che vivere in questi luoghi comporta. 

Dove andare con la famiglia

Chi si sposta con la famiglia tende a preferire la Svezia. Gli asili sono ottimi (per il 79 per cento degli intervistati addirittura migliori rispetto a quelli dei paesi di provenienza), i costi delle scuole minimi, e anche i single dicono di essersi trovati benissimo e di aver incontrato proprio nel Nord Europa il partner giusto con cui costruire una famiglia. Altre città da prendere in considerazione quando ci si sposta con la famiglia sono Nuova Zelanda, Singapore, Spagna e Germania.  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti