Decreto Agosto, le novità su tasse e fisco
Agenzia Entrate (Ansa)
Decreto Agosto, le novità su tasse e fisco
Tasse

Decreto Agosto, le novità su tasse e fisco

Tasse sospese, slittamento o dilazionamento dei versamenti, Imu... Cambiano tante cose, ecco come

Cambi di scadenza, proroghe, revoche e slittamenti fiscali. Ancora una volta cambia tutto per gli italiani sempre più in difficoltà nello stare dietro a tutte le novità e ai cambiamenti che arrivano da Palazzo Chigi. Nello specifico il Decreto Agosto ha introdotto delle novità in campo fiscale che è necessario conoscere per non incappare in more e multe. Vediamo allora, nello specifico, cosa si è modificato in materia di Fisco tra Imu, Irap, Cosap, Tosap e cartelle esattoriali

Tasse sospese

Chi si è visto sospendere i pagamenti delle rate arretrate delle tasse tra marzo aprile e maggio ora dovrà saldare il 50% dell'importo entro il 16 settembre 2020, oppure scegliere un'ulteriore rateizzazione in 4 tranche la cui ultima dovrà comunque essere pagata entro il 16 settembre. Il restante 50%, invece, potrà essere pagato in 24 rate a partire dal 16 gennaio 2012.

Pagamento delle cartelle esattoriali

Slitta di un mese e mezzo la data finale della sospensione dei termini dei versamenti delle cartelle di pagamento e dagli avvisi esecutivi sulle entrate tributarie. In principio la sospensione era stata fissata a metà marzo, data poi rinviata al 31 agosto per essere ulteriormente prorogata al 15 ottobre.

Tosap e Cosap

Proroga anche per la tassa e per il canone d'occupazione delle aree e del suolo pubblico (Tosap e Cosap) pagata da commercianti ed esercenti per le attività che hanno subito gravi danni economici a causa della pandemia. Il termine di esenzione è ora fissato al prossimo 31 dicembre.

Esonero Imu

Ancora a sostegno di turismo e ristorazione il decreto agosto ha approvato l'esonero dal pagamento della seconda rata dell'Imu pertutti i locali turistici (alberghi, ristoranti, villaggi, B&B, agriturismi etc) incluse discoteche e immobili destinati a fiere o manifestazioni sportive. L'imposta municipale unica resta invece da saldare per tutti gli altri contribuenti.

Rinvio dei versamenti per gli autonomi

Gli autonomi e le partite Iva ovvero "i contribuenti soggetti agli Indici sintetici di affidabilità e forfettari" hanno il diritto di rinviare ancora i versamenti purché dimostrino di aver subito un calo di reddito di almeno il 33% nel primo semestre del 2020. il termine di versamento della seconda o unica rata e dell'acconto Irap è prorogato al 30 aprile 2021.

Pmi

Nella stessa direzione le Piccole Medie Imprese che abbiano subito un calo del fatturato di almeno il 33% nel primo semestre hanno ottenuto la proroga della moratoria sulle aperture di credito e prestiti accordati al 29 febbraio 2020 in scadenza il 30 settembre; questi ultimi non possono essere revocati fino al 31 gennaio 2021.

In materia fiscale, ha reso noto il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, il Decreto Agosto costa allo Stato 6,5 miliardi di euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti