mutuo casa
(Ansa)
mutuo casa
Economia

Comprare casa nel 2021 con i mutui dai tassi più bassi di sempre

Quest'anno la pandemia, la situazione del mercato immobiliare e l'atteggiamento delle banche crea situazioni molto favorevoli per chi volesse comprare o cambiare abitazione

Tassi bassi, il 2021 si presenta come l'anno ideale per comprare casa e accendere un mutuo. Anche perché già il prossimo anno la curva dei tassi potrebbe tornare a salire e quindi questo è il momento giusto per andare in banca e farsi prestare i soldi per cambiare abitazione.

Secondo l'Osservatorio mensile di MutuiSupermarket.it "i tassi di interesse offerti dalle banche sono quasi azzerati e la Banca centrale europea proseguirà, come è successo dall'inizio dell'emergenza sanitaria, a incoraggiare questo trend". Saranno vantaggiosi in particolare i mutui a tasso fisso.

I dati

Ad esempio, per un mutuo d'acquisto a tasso fisso a 20 anni per un importo di 140.000 euro con un valore dell'immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma, le migliori proposte risultano quelle di Unicredit (rata di 613,11 euro; tasso annuo effettivo globale dello 0,62%); Credem (rata 604,07 euro; Taeg 0,63%); Crédit Agricole (rata 616,14 euro; Taeg 0,74%).

Quanto al variabile, per un mutuo a 20 anni per un importo sempre di 140.000 euro con un valore dell'immobile di 280.000 euro, richiesto dal nostro 34enne residente a Roma, le migliori offerte sono di Unicredit (rata di 598,10 euro, Taeg 0,37%); Credem (rata di 594,65 euro, Taeg dello 0,47%); Banca Sella (rata 606,59 euro; Taeg 0,53%).

Come spiegano gli esperti di MutuiSupermarket, un sito di ricerca e comparazione di mutui online, "se dieci anni fa, esattamente nel 2011, l'euribor a cui sono legati i tassi variabili oscillava fra 1,5% ed il 3% e l'eurirs, cui sono legati i tassi fissi, fra i 3 ed il 3,5%, oggi i due indici sono pressoché allineati in valore negativo intorno al -0.5%. Da ciò si deduce che fino ad una decina di anni fa la scelta di chiedere un mutuo a tasso variabile era quasi obbligata. La differenza in percentuale degli interessi era talmente alta da rendere il mutuo a tasso fisso economicamente meno vantaggioso ed in secondo luogo più difficile da ottenere a causa dell'elevato costo di ogni singola rata. Ora, con gli indici allineati, può risultare quasi scontato sottoscrivere un mutuo a tasso fisso".

Del resto, i problemi sanitari che hanno investito il nostro Paese, la forte instabilità economica e lavorativa sono preoccupazioni che si ripercuotono sulle famiglie che acquistano casa, pertanto cercano nel mutuo una certa stabilità. La scelta di optare per un mutuo a tasso fisso va in quella direzione, avere una rata fissa per tutta la durata del mutuo da una certa tranquillità e sicurezza ai mutuatari che non temono rialzi improvvisi nei tassi.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti