«Doc-Nelle tue mani»: le anticipazioni della puntata del 5 novembre
Ufficio Stampa Rai
«Doc-Nelle tue mani»: le anticipazioni della puntata del 5 novembre
ARTICOLI FREEMIUM

«Doc-Nelle tue mani»: le anticipazioni della puntata del 5 novembre

Continua la corsa trionfale della serie tv con Luca Argentero e Matilde Gioli, che viaggia intorno ai 7,5 milioni di spettatori a puntata. La penultima puntata della fiction di Rai 1 ispirata alla vera storia di Pierdante Piccioni, in onda giovedì 5 novembre

Andrea Fanti sfiora con le dita la verità non solo sul suo incidente ma anche quella sulle morti causate da un farmaco sperimentale, il Satonal, che ha provocato il decesso di molti pazienti. Comincia così la nuova puntata di Doc-Nelle tue mani, la serie di Rai 1 con Luca Argentero e Matilde Gioli, che continua la sua corsa trionfale con ascolti record intorno ai 7,5 milioni di spettatori. Ecco cos'accadrà nella penultima puntata della fiction diretta da Jan Maria Michelini e ispirata alla vera storia del medico Pierdante Piccioni, in onda giovedì 5 novembre.

Doc-Nelle tue mani, le anticipazioni della puntata del 5 novembre

Lorenzo Lazzarini (Gianmarco Saurino), brillante collega e grande amico del dotto Fanti, si trova nuovamente alle prese con la sua ex Chiara: quest'ultima viene infatti ricoverata in ospedale per overdose e ancora una volta è costretto a fare i conti con il suo passato. La stessa cosa capita a Gabriel (Alberto Malanchino), il perfezionista, che cerca sempre di acquisire nuovi meriti per saldare un debito con il passato: dopo un episodio inaspettato, questa volta si trova costretto a deve spiegare alla sua comunità che ha intenzione di fermarsi a vivere in Italia.

Marco e Andrea, lo scontro finale

Marco Sardoni (Raffaele Esposito) e sua moglie si sentono sempre più minacciati dalle ricerche che Andrea Fanti (Luca Argentero) sta portando avanti sul Satonal, il medicinale sperimentale che sembra aver causato diversi decessi. Marco ha infatti falsificato un documento per nascondere la vera causa della morte di un paziente e quello che fino ad allora Andrea ha considerato un errore umano si rivela improvvisamente qualcosa di molto più grave. Sardoni, certo di essere radiato dall'Ordine dei medici, si era salvato grazie all'amnesia di Andrea che ha cancellato ogni traccia dell'accaduto e gli ha permesso di diventare primario al suo posto. Ma ora tutto sta per cambiare.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti