Un cocktail di storie, un Martini da leggere
Thinkstock
Un cocktail di storie, un Martini da leggere
Cultura

Un cocktail di storie, un Martini da leggere

In Martini Eden sei autori per sei piccole storie che celebrano il drink più famoso e amato, soprattutto nel mondo letterario

Scrittori come Ernest Hemingway, Francis Scott Fitzgerald, Ian Fleming e Truman Capote, ma anche figure del calibro di Franklin Delano Roosvelt, Nikita Kruscev o Luis Buñuel hanno almeno una volta celebrato il Martini, drink simbolo del bartendering di classe.

Il tanto amato mix di gin e vermut made in USA rappresenta un mito che dalla prima metà del Novecento ha raggiunto un posto ben saldo nell’immaginario collettivo, complici appunto tanti personaggi della cultura contemporanea, soprattutto letteraria che ne hanno fatto un compagno di letture, riflessioni, storie e romanzi.

Martini Eden  (Nutrimenti) parla proprio di questo. Si tratta di un interessante e piacevole libello curato da Carolina Cutolo, bartender professionista e autrice di Pornoromantica e Romanticidio (entrambi per Fandango), che raccoglie sei storie scritte da diversi autori, per celebrare ognuna con un proprio particolare sguardo il mitico cocktail.

Filippo Bologna, Gianfranco Calligarich, Sapo Matteucci, Massimo Morasso, Filippo Tuena e la stessa Cutolo, hanno firmato questa breve, divertente e a tratti malinconica “cavalcata alcolica”, corredando ogni racconto di una speciale ricetta adatta all’accompagnamento della lettura. Il libro, Martini Eden, vuole essere un modo per evadere da un modo decadente di intendere l’esperienza al bar, per tornare alla degustazione, all’arte e cultura della miscelazione, tante volte resa ancora più affascinante dalla letteratura.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti