Libri

Libri novità: il calcio da leggere

La biografia di Raiola, i racconti di Rosario Coco sui tabù del mondo del calcio, un romanzo di Tonio Attino su emigrazione e pallone e molto altro

a-cosa-pensiamo-quando-pensiamo-al-calcio-critchley-einaudi-apertura

Andrea Bressa

-

È lo sport più seguito al mondo e indubbiamente il più amato di sempre in Italia. Il calcio, come e forse più di altre discipline, ha ispirato e continua a ispirare innumerevoli opere che lo omaggiano, che raccontano le storie dei suoi protagonisti e le imprese che sono rimaste nella memoria di tutti, appassionati e non. Ma anche il grande business che alimenta, le trame oscure e i risvolti sociali che talvolta riesce a realizzare.

Ecco dunque la nostra lista sempre aggiornata di libri da leggere per conoscere o riscoprire il calcio e le sue storie.

Raiola-per-i-nemici-mino-chianelli-pisani-Log

'Raiola. Per i nemici Mino', di Giovanni Chianelli e Angelo Pisani – Credits: LOG Edizioni


Raiola. Per i nemici Mino
, di Giovanni Chianelli e Angelo Pisani

Nel mondo del calcio ci sono personaggi che non toccano mai un pallone, che non giocano, non fanno gol, non vincono campionati, ma che sono comunque estremamente potenti, influenti e famosi. Come per esempio Mino Raiola, all’anagrafe Carmine Raiola, il procuratore calcistico al momento più noto e chiacchierato, in Italia e in Europa. Un uomo anticonformista e fuori dai canoni, che sposta campioni e miliardi, vestito in bermuda e t-shirt. Di lui si conoscono gli affari, le dichiarazioni, le uscite fuori dalle righe. Ma la sua biografia non è così nota. In questo libro il giornalista Giovanni Chianelli e l’avvocato Angelo Pisani tracciano la vita e la carriera di Raiola: la nascita ad Angri, in provincia di Salerno, la gioventù passata ad Harlem in Olanda, lavorando alla pizzeria del padre, le prime procure per giocatori olandesi fino alla scalata al successo, tenendo testa a gente come Moggi, Zeman, Moratti. Tanti gli aneddoti e le ricostruzioni di storici incontri e affari, il tutto realizzato attraverso un attento lavoro di ricerca e narrato con un piacevole e freschissimo stile.

Raiola. Per i nemici Mino
di Giovanni Chianelli e Angelo Pisani
(LOG Edizioni)
171 pagine

storie-fuorigioco-coco-villaggio-maori

'Storie fuorigioco', di Rosario Coco – Credits: Villaggio Maori


Storie fuorigioco, di Rosario Coco

Rosario Coco propone una raccolta di sei racconti che ruotano attorno al mondo del calcio e ai suoi tabù. Storie di persone gay, lesbiche, eterosessuali alle prese con i pregiudizi, in un società che ancora ha difficoltà a relazionarsi con l’amore e con la sua naturalità, al di là dell’identità e dell’orientamento di chi lo prova. Le partite che devono affrontare i protagonisti di questi racconti non sono solo dentro al campo di calcio, ma anche nella vita di tutti i giorni, e sono partite che, in senso simbolico, hanno una valenza universale: ognuno di noi potrebbe doverle affrontare almeno una volta nella vita. Un libro per riflettere e ricordare che cosa sono l’inclusione e la comprensione delle differenze, valori di cui lo sport si fa portatore ma che spesso passano in secondo piano.

Storie fuorigioco
di Rosario Coco
(Villaggio Maori)
172 pagine

il-pallone-e-la-miniera-attino-kurumuny

'Il pallone e la miniera', di Tonio Attino – Credits: Kurumuny


Il pallone e la miniera, di Tonio Attino

Negli anni Settanta la squadra lussemburghese Jeunesse d'Esch era composta da operai e minatori, tutti di origini italiane. Una squadra proletaria, umile, capace però di dare del filo da torcere al grande Liverpool di Bill Shankly nella Coppa dei Campioni del ’73. Tonio Attino prende spunto da questo piccolo e poco conosciuto capitolo della storia del calcio per realizzare un romanzo toccante e nostalgico, che parla di sport, emigrazione, lotte operaie, identità.

Il pallone e la miniera
di Tonio Attino
(Kurumuny)
160 pagine

le-ragazze-del-68-calzia-galata

'Le ragazze del '68', di Fabrizio Càlzia – Credits: Galata


Le ragazze del '68. Come nasce in Italia il calcio femminile, di Fabrizio Càlzia

Il calcio femminile è nato in Italia nel 1968. Una data non casuale, epoca di rivoluzioni e rivendicazioni, movimenti e azioni di cambiamento. Cinquant’anni fa, svariati gruppi di ragazze in giro per la Penisola iniziano a creare squadre di calcio e a incontrarsi, dando il via al primo campionato nazionale femminile. Un vero e proprio miracolo organizzativo, fatto di passaparola, sacrifici e genitori improvvisati in dirigenti. In questo libro Càlzia ci parla di questa storia, dal primo scudetto del ’68 andato alla ACF Genova, passando per l’Europeo del ’69 vinto dalle azzurre e tante altre vicende, fino ai giorni nostri.

Le ragazze del '68. Come nasce in Italia il calcio femminile
di Fabrizio Càlzia
(Galata)
80 pagine

essere-e-gioco-desiderio-ultra

'Essere e gioco', di Giancristiano Desiderio – Credits: Ultra


Essere e gioco. Da Platone a Pelè. Il senso del calcio e della condizione umana, di Giancristiano Desiderio

Gianctristiano Desiderio propone un originale saggio che prove a mettere assieme filosofia, storia e calcio. Il nucleo da cui parte è il principio base dello sport più amato al mondo, ossia il controllo di palla. Un principio che prevede la sua stessa fine: per vincere bisogna sì avere il controllo, ma sapere anche abbandonarlo al momento giusto, mettere in gioco la palla. Proprio come nella vita. Ecco allora che l’autore chiama in campo Platone e Pelè, Garrincha, Platini, Maradona, Vico, Falcao, Totti e Aristotele. Accostamenti singolari, eppure anche molto divertenti e interessanti.

Essere e gioco. Da Platone a Pelè. Il senso del calcio e della condizione umana
di Giancristiano Desiderio
(Ultra)
288 pagine

maradona-e-amico-mio-ciriello-66th-and-2nd

Copertina del libro 'Maradona è amico mio' di Marco Ciriello – Credits: 66th and 2nd


Maradona è amico mio, di Marco Ciriello

Maradona: basta il nome per evocare indelebili ricordi di prodezze sportive sui campi di calcio che in pochi sono riusciti a eguagliare. Ma il Pibe de oro è tutt’ora un personaggio oltre gli schemi anche fuori dal campo, e non sempre in senso positivo. Un mito totale, capace di passare dal bianco al nero attraversando tutte le sfumature del grigio. Marco Ciriello ci propone un nuovo ritratto di Diego Armando Maradona, provando a restituire sì l’atleta e l’uomo, ma anche tentando, proprio attraverso la narrazione della vita di questa figura così estrema, di dare una lettura in parallelo della propria vita, della storia di Napoli e dell’Italia fra gli anni Ottanta e Novanta.

Maradona è amico mio
di Marco Ciriello
(66th and 2nd)

Uccidi-paul-breitner-pisapia-alegre

– Credits: Edizioni Alegre


Uccidi Paul Breitner. Frammenti di un discorso sul pallone, di Luca Pisapia

Un romanzo, ma anche un po’ di saggio storico e analisi sociale: il giornalista Luca Pisapia propone un libro che raccoglie un pezzo di storia del calcio dagli anni Settanta a oggi attraverso le vicende di alcuni personaggi di fantasia. L’obiettivo è quello di mostrare quanto questo sport e tutto ciò che gli sta attorno, un po’ in tutto il mondo e in svariate occasioni, sia stato e sia profondamente legato al corso degli eventi della storia: i Mondiali del ’78 nell’Argentina della dittatura di Videla, il Brasile degli sperperi e della polizia brutale di quarant’anni dopo, USA ’94 e la trasformazione del calcio in una merce da vendere in televisione, e così via. Il calcio non è solo sport, ma anche società, economia, cultura.

Uccidi Paul Breitner. Frammenti di un discorso sul pallone
di Luca Pisapia
(Edizioni Alegre)
288 pagine

a-cosa-pensiamo-quando-pensiamo-al-calcio-critchley-einaudi-copertina

Copertina di 'A cosa pensiamo quando pensiamo di calcio', di Simon Critchley – Credits: Einaudi


A cosa pensiamo quando pensiamo al calcio, di Simon Critchley

Breve pamphlet con il quale provare a riflettere sul calcio e i suoi più o meno stretti collegamenti con il nostro modo di pensare. La domanda fondamentale è: Perché questo sport è così seguito? Come fa ad essere così appassionante? Il filosofo inglese Simon Critchley prova a indagare da una inusuale prospettiva, tentando di dare una spiegazione fenomenologica a una disciplina attorno alla quale si sono creati anche rituali sociali e individuali i quali, che piaccia o meno, fanno in qualche modo parte della vita di tutti noi.

A cosa pensiamo quando pensiamo al calcio
di Simon Critchley
(Einaudi)
166 pagine

la-fine-del-calcio-italiano-bellinazzo-feltrinelli

Copertina del libro 'La fine del calcio italiano', di Marco Bellinazzo – Credits: Feltrinelli


La fine del calcio italiano, di Marco Bellinazzo

Russia 2018: il (secondo) Mondiale senza l’Italia fra le squadre. Si tratta, secondo il giornalista Marco Bellinazzo, della punta dell’iceberg di una crisi del calcio italiano che prende origine già dagli anni Novanta. Risorse finanziarie mal gestite, impianti per lo più inadeguati, abbassamenti dei livelli nella gestione dei vivai delle giovanili e molto altro hanno contribuito a far retrocedere l’Italia nella lista delle nazioni più importanti del panorama calcistico.

La fine del calcio italiano. Perché siamo fuori dai Mondiali e come possiamo tornarci da protagonisti
di Marco Bellinazzo
(Feltrinelli)

mosca-football-guide-incontropiede

Copertina del libro 'Mosca football guide' – Credits: Edizioni inContropiede


Mosca football guide, di Alberto Facchinetti, Giorgio Kudinov, Enzo Palladini e Jvan Sica

I Mondiali di calcio 2018 si giocano in Russia (qui la nostra guida). Dunque ecco una breve e originale guida di Mosca dal sapore calcistico, che ha l’obiettivo di portare il lettore in un tour alternativo della capitale russa. I quattro autori ci accompagnano in lungo e in largo fra i luoghi, le storie e i personaggi del calcio russo (e internazionale).

Mosca football guide
di Alberto Facchinetti, Giorgio Kudinov, Enzo Palladini e Jvan Sica
(Edizioni inContropiede)
156 pagine

tifose-casanova-odoya

Copertina di 'Tifose. Le donne del calcio', di Marta Elena Casanova – Credits: Odoya


Tifose. Le donne del calcio, di Marta Elena Casanova

Questo libro sembra perfetto per coloro (uomini o donne) che ancora pensano che il calcio sia uno sport per soli maschi. Marta Elena Casanova esplora il lato rosa del pallone, dalle origini ai giorni nostri, raccontando vere storie di donne che, giocando e tifando, hanno dato sfogo a una passione viscerale, un amore che non ha fine. Anche contro pregiudizi e facili luoghi comuni.

Tifose. Le donne del calcio
di Marta Elena Casanova
(Odoya)
254 pagine

bella-zio-vitali-mondadori

Copertina di 'Bella zio. Il romanzo di formazione di Beppe Bergomi', di Andrea Vitali – Credits: Mondadori


Bella zio. Il romanzo di formazione di Beppe Bergomi, di Andrea Vitali

Questa volta Andrea Vitali lascia da parte per un momento il suo amato lago di Como per raccontare una storia che unisce i ricordi e i sentimenti di un po’ tutta l’Italia che ama il calcio. Lo scrittore trasforma in romanzo la vita di Beppe Bergomi, portabandiera dell’Inter dal ’76 al ’99 (anno del suo ritiro) e uno dei migliori simboli viventi del calcio buono, sano e virtuoso. Vitali ci porta a conoscere l’esistenza dello “zio” (soprannome guadagnato a 16 anni, per via dei suoi folti baffi che lo facevano sembrare già adulto), dall’infanzia nell’hinterland milanese degli anni Sessanta, passando per gli esordi giovanissimo (a 14 anni) nel mondo del calcio professionistico e i grandi successi (su tutti il Mondiale dell’82, vinto ad appena 18 anni) sui campi della maggiore serie.

Bella zio. Il romanzo di formazione di Beppe Bergomi
di Andrea Vitali
(Mondadori)
235 pagine

Prima-repubblica-football-club-longhi-ultra

Copertina del libro 'Prima Repubblica football club', di Lorenzo Longhi – Credits: Ultra


Prima repubblica football club. Almanacco illustrato 1948-1994, di Lorenzo Longhi

Un simpatico esperimento narrativo che attinge dal gergo calcistico (primo e secondo tempo, formazioni in campo, supplementari e così via) per descrivere con ironia il mondo politico della Prima Repubblica. I vecchi politici e parlamentari sono descritti a mo’ di giocatori, i partiti come fossero squadre, le tornate elettorale come partite appassionanti.

Prima repubblica football club. Almanacco illustrato 1948-1994
di Lorenzo Longhi
(Ultra)
190 pagine

chi-segna-vince-wernicke-de-agostini

Copertina del libro 'Chi segna vince', di Luciano Wernicke – Credits: De Agostini


Chi segna vince. Segreti e misteri dello sport più popolare al mondo, di Luciano Wernicke

In questo libro il giornalista argentino Luciano Wernicke offre un compendio di curiosità e aneddoti che spiegano il calcio in modo inedito. Cento risposte per cento domande che stuzzicano l’interesse dei più appassionati, ma anche di chi ha poco a che fare con lo sport più amato al mondo. Vi si trovano quesiti come “Chi ha inventato i calci di rigore?”, “Perché si gioca in undici contro undici, e non in dieci o in quindici?”, “Perché le partite durano novanta minuti?”. Ma c’è anche spazio per storie meno conosciute e bizzarre, come tifosi chiamati in campo a giocare, arbitri che si autoespellono o padri e figli che giocano nella stessa squadra.

Chi segna vince. Segreti e misteri dello sport più popolare al mondo
di Luciano Wernicke
(De Agostini)
331 pagine

i-compagni-non-perdono-mai-Bravi-Ghazvinizadeh-prospero

Copertina di 'I compagni non perdono mai', di Adrian Bravi e Nader Ghazvinizadeh – Credits: Prospero Editore


I compagni non perdono mai. Storie di pallone dalla Russia sovietica a oggi, di Adrian Bravi e Nader Ghazvinizadeh

Una raccolta di storie vere e inventate che provano a descrivere il mondo calcistico russo, dall’epoca sovietica fino ai giorni nostri. Un veloce libro che può dare un’infarinatura di che cos’è e com’è vissuto lo sport più famoso in terra di Russia, sede della Coppa del Mondo 2018.

I compagni non perdono mai. Storie di pallone dalla Russia sovietica a oggi
di Adrian Bravi e Nader Ghazvinizadeh
(Prospero Editore)
114 pagine

fair-play-pallottini-marsilio

Copertina del romanzo di Claudio Pallottini, 'Fair play' – Credits: Marsilio

Fair play, di Claudio Pallottini

Si sorride, ci si commuove, ci si diverte a leggere la storia di Ivan Providence Martini, che da un istituto per orfani riesce ad affrontare il mondo, anche con l’aiuto di padre Claudio (voce narrante e amorevole educatore del giovane), diventando uno dei più forti giocatori di calcio in Italia. Nulla è vero in questo romanzo, ma Pallottini attinge a piene mani dal mondo e della storia reali del calcio contemporaneo, scomodando personaggi come Francesco Totti, Paolo Maldini, Tarcisio Burgnich e altri, per confezionare una verosimile e piacevole favola che parla di sport, dignità, onestà, amore e vita.

Fair play
di Claudio Pallottini
(Marsilio)
379 pagine

segreti-e-bugie-del-calciomercato-duff-panja-egea-copertina

Copertina di 'Segreti e bugie del calciomercato', di Alex Duff e Tariq Panja – Credits: Egea

Segreti e bugie del calciomercato, di Alex Duff e Tariq Panja

Entrambi giornalisti per Bloomberg e Associated Press (e altre testate internazionali) Alex Duff e Tariq Panja si occupano da anni di raccontare il business che sta dietro allo sport in generale. In questo libro si concentrano sull’incredibile potenza del mondo finanziario che muove (alla luce del sole e non) la compravendita dei giocatori di calcio in tutto il mondo. Un giro d’affari che si stima sia attorno ai 4 miliardi di euro l’anno e che è in continua crescita da un ventennio. Squadre, banche, intermediari finanziari, miliardari speculatori: un mondo che è poco sport e tanto capitale.

Segreti e bugie del calciomercato
di Alex Duff e Tariq Panja
(Egea)
166 pagine

elogio-di-cristiano-ronaldo-carratelli-tullio-pironti

Copertina di 'Elogio di Cristiano Ronaldo', di Mimmo Carratelli – Credits: Tullio Pironti

Elogio di Cristiano Ronaldo, di Mimmo Carratelli

Brevissimo e divertente componimento del 2014 firmato dal giornalista sportivo Mimmo Carratelli. La domanda fondamentale è semplice: cosa vuol dire essere Cristiano Ronaldo? Un esercizio di immaginazione che tocca tutte le tappe e i vari aspetti della vita. Essere lui da giovane, per battere gli amici sui campetti; avere la sua velocità per prendere al volo l’autobus; avere il suo fascino per conquistare ogni donna. Carratelli usa l’ironia e la fantasia per descrivere con semplicità uno dei più forti campioni del calcio contemporaneo.

Elogio di Cristiano Ronaldo
di Mimmo Carratelli
(Tullio Pironti)
23 pagine

fenomenologia-del-calcio-moderno-lupi-bepress

Copertina di 'Fenomenologia del calcio moderno', di Romano Lupi – Credits: Bepress

Fenomenologia del calcio moderno, di Romano Lupi

È indubbio che il calcio per come lo conosciamo oggi sia profondamente diverso da quello delle origini. Ma che cos'è esattamente il calcio moderno? Romano Lupi prova a spiegarlo in questo breve libro, delineandone storia e confini, focalizzandosi sugli aspetti culturali (aderenti alla società globalizzata), tentando un approccio sociologico e proponendone una fenomenologia.

Fenomenologia del calcio moderno
di Romano Lupi
(Bepress)
100 pagine

la-matematica-del-gol-sumpter-codice

Copertina del libro 'La matematica del gol', di David Sumpter – Credits: Codice

La matematica del gol. Quando la scienza entra in campo, di David Sumpter

Cosa c'entra la matematica con il calcio? In effetti molto, come dimostra David Sumpter, matematico esperto e appassionato di pallone. In questo volume offre una panoramica di come sia possibile applicare la scienza dei numeri allo sport più amato del mondo, fra geometrie tattiche, calcolo delle traiettorie, teoria delle probabilità e scommesse.

La matematica del gol. Quando la scienza entra in campo
di David Sumpter
(Codice)
296 pagine

futbol-soriano-einaudi

Copertina di 'Futbol', di Osvaldo Soriano – Credits: Einaudi

Futbol. Storie di calcio, di Osvaldo Soriano

Prima di intraprendere la fortunata carriera di scrittore, l'autore di Triste, solitario y final ha avuto una parentesi da calciatore. Una passione che ha dovuto mettere un po' da parte interrompere a causa di un incidente giovanile, ma che non si è mai sopita (è stato anche cronista di calcio). Questo libro, datato 1998, è una raccolta di racconti dedicati al mondo del calcio. Sono storie di generi diversi, ma accomunate dall'evidente amore che lo scrittore cileno nutriva per il pallone. Questa edizione (2014) contiene venticinque racconti, ossia sei in più della versione originale di vent'anni fa.

Futbol. Storie di calcio
di Osvaldo Soriano
(Einaudi)
214 pagine

il-giuoco-del-calcio-Aldo-Molinari-Arpad-Weisz-minerva

Copertina del libro 'Il giuoco del calcio', di Aldo Molinari e Arpad Weisz – Credits: Minerva

Il giuoco del calcio, di Aldo Molinari e Arpad Weisz

È la ristampa di uno storico manuale datato 1930, firmato dal giornalista italiano Aldo Molinari e dal famoso allenatore ungherese di origini ebraiche Arpad Weisz, ucciso con la sua famiglia nei campi di sterminio nazisti. Con questa ripubblicazione non solo si vuole fare un omaggio alla memoria di Weisz, grande protagonista del calcio internazionale e italiano dei primi decenni del Novecento (allenò l'Inter, il Bari, il Novara e il Bologna), ma si vuol far notare anche l'eccezionale attualità del contenuto di questo libro, che restituisce riflessioni e indicazioni che sembrano non avere età.

Il giuoco del calcio
di Aldo Molinari e Arpad Weisz
(Minerva Edizioni)
224 pagine

i-veri-padroni-del-calcio-bellinazzo-feltrinelli

Copertina del libro di Marco Bellinazzo, 'I veri padroni del calcio' – Credits: Feltrinelli

I veri padroni del calcio, di Marco Bellinazzo

Oltre ad essere uno sport, il calcio è anche un'eccezionale e gigantesca macchina da soldi. Dietro ai giocatori, alle società e ai campionati si muove un enorme sistema di giochi di potere e interessi finanziari, spesso sporcati da corruzione, scandali e trame oscure. Marco Bellinazzo prova a gettare luce su questo mondo nascosto, ricostruendo almeno una parte della rete che unisce un mercato multimiliardario con ambienti della politica e dell'economia mondiale.

I veri padroni del calcio
di Marco Bellinazzo
(Feltrinelli)
250 pagine

il-minuto-di-silenzio-garanzini-mondadori

Copertina del libro 'Il minuto di silenzio', di Gigi Garanzini – Credits: Mondadori

Il minuto di silenzio. La storia del calcio attraverso i suoi eroi, di Gigi Garanzini

Famosa penna del giornalismo sportivo italiano, Gigi Garanzini ha confezionato un libro sul calcio dal sapore lirico. Al suo interno si trovano 135 storie di altrettanti grandi protagonisti del mondo del pallone (giocatori, allenatori, giornalisti), restituiti in brevi ed efficaci testi che ricostruiscono un ritratto affascinante della storia del calcio.

Il minuto di silenzio. La storia del calcio attraverso i suoi eroi
di Gigi Garanzini
(Mondadori)
281 pagine

crazy-for-football-trento-de-biasi-longanesi

– Credits: Longanesi

Crazy for football, di Francesco Trento e Volfango De Biasi

Una storia toccante e divertente, quella raccontata da Francesco Trento e Volfango De Biasi. Parla di una squadra speciale, formata da un gruppo di pazienti psichiatrici selezionati per partecipare al Mondiale di calcio per persone con problemi di salute mentale, a Osaka, in Giappone. Persone ai margini della società che trovano nello sport, e nel calcio in particolare, uno strumento di rinascita. De Biasi e Trento su questa storia ne hanno fatto anche un documentario omonimo, vincitore del David di Donatello come Miglior Documentario 2017.

Crazy for football
di Francesco Trento e Volfango De Biasi
(Longanesi)
260 pagine

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Libri novità: i titoli più belli dedicati allo sport

La montagna di Giancarlo Pauletto, l’incredibile vicenda di Shaul Ladany e una raccolta di storie di atleti che hanno cambiato lo sport

6 libri sul calcio, tra storia e curiosità

Qualche lettura per riscoprire le origini, la magia e i lati oscuri dello sport più amato al mondo

Heysel, tre letture rare sulla tragedia

Ecco alcune delle uscite editoriali meno note per non dimenticare quel 29 maggio 1985

Commenti