I libri più belli del 2014: i 10 migliori romanzi italiani
I libri più belli del 2014: i 10 migliori romanzi italiani
Cultura

I libri più belli del 2014: i 10 migliori romanzi italiani

Una selezione di libri di narrativa pubblicati nell'anno solare in corso. Non sei d'accordo? Scrivi la tua lista nei commenti

'Roderick Duddle', di Michele Mari

Roderick Duddle è un romanzone di avventure, ambientato nell'Inghilterra dell’Ottocento. Il protagonista è un orfano in fuga, custode di un misterioso tesoro nascosto chissà dove. A prima vista sembra di leggere un'opera perduta di Dickens o di Stevenson, e i due riferimenti peraltro sono apertamente omaggiati dall'autore nel testo. Ma quello di Mari resta solo un trucco per deliziare il lettore con la sua scrittura, ancora una volta di qualità davvero pregiata.

Michele Mari
Roderick Duddle
Einaudi
485 pagine.
Compra il libro - Scarica l'ebook

'Storia della bambina perduta' di Elena Ferrante

Il 2014 è stato senza dubbio l’anno della consacrazione di Elena Ferrante, un'autrice brava quanto enigmatica (evita di mostrarsi in pubblico e si nasconde dietro uno pseudonimo). Chiunque lei sia, poco ci importa. Storia della bambina perduta è il quarto nonchè ultimo volume dell'Amica geniale, serie di romanzi giustamente incensata dai critici - da quelli italiani ma forse ancora di più anche dagli  americani. La tetralogia narra un'amicizia fra due donne nel tortuoso percorso di emozioni dall'infanzia all'età adulta. Il tutto una scrittura avvincente e inarrestabile. Presto ne faranno anche una serie tv, ma il consiglio è di procurarsi tutti e quattro i libri e tracorrere in loro compagnia il 2015.


Elena Ferrante
Storia della bambina perduta
Edizioni e/o
451 pagine.
Compra il libro - Scarica l'ebook

'Lacci', di Domenico Starnone

Quando gli abbiamo chiesto quale fosse il miglior titolo letto nel 2014, Francesco Piccolo ha scelto Lacci perché, diceva lui, i protagonisti fanno litigare i lettori, e proprio questo dovrebbe essere il vero mestiere dei buoni personaggi. In effetti il bello del libro risiede proprio qui: è facile identificate persone conosciute o amate, o persino se stessi, nel breve romanzo di questa coppia divisa dalla distanza (lui è scappato di casa; lei, arrabbiatissima, lo aspetta ancora) ma legata dai nodi della vita, e parteggiare per l’una o per l’altro, o per i figli, rimasti con la madre. Un romanzo sull'amore - doloroso, difficile - per la famiglia. La bravura di Starnone non è certo una scoperta, ma fa piacere vedere come il Nostro conservi il suo estro negli anni.


Domenico Starnone
Lacci
Einaudi
133 pagine.
Compra il libroScarica l’ebook

'Il Trio dell’Arciduca', di Hans Tuzzi

Una spy-story nostalgica, messa in scena nel 1914 in un'inseguimento attraverso l'impero asburgico e l'Europa orientale, da Trieste fino a Costantinopoli passando per la fatale Sarajevo. Da molti anni Adriano Bon, giallista dalla scrittura elegante, firma i romanzi con il nome di un personaggio letterario famoso: Hans Tuzzi, il burocrate marito di Diotima in L’uomo senza qualità di Musil. Con il Trio dell’Arciduca, herr Tuzzi coglie nel segno: realizza forse il suo romanzo migliore nonché uno dei più riusciti dell'anno in corso.

Hans Tuzzi
Il Trio dell’Arciduca
(Bollati Boringhieri)
Compra il libro - Scarica l'ebook

'Il più grande artista del mondo dopo Adolf Hitler', di Massimiliano Parente

La fulminante carriera di una superstar italiana dell’arte contemporanea. Dall'insolita performance d’esordio (l'artista, ancora sconosciuto, eiacula sull'Origine del mondo di Courbet al museo d’Orsay a Parigi e solo per questo è osannato dalla critica) al provocatorio utilizzo di simboli nazisti nelle opere messe in mostra. Fino alla fama mondiale. Ma sul più bello qualcosa va storto, e il resto non possiamo proprio svelarlo. In mezzo a tutto questo, l'ironia di Parente, che insieme al suo personaggio progetta incredibili opere d’arte, una più folle e divertente dell’altra. Un romanzo che riesce nell'impresa di farci ridere parlando di Hitler e di storia dell'arte.


Massimiliano Parente
Il più grande artista del mondo dopo Adolf Hitler
(Mondadori)
IntervistaCompra il libro - Scarica l'ebook

'Morte di un uomo felice', di Giorgio Fontana

Milano 1981: Giacomo Colnaghi - quasi quarantenne, cattolico, figlio di un partigiano - è un magistrato sulle tracce dei terroristi che hanno ammazzato un politico democristiano. Attraverso la narrazione, Giorgio Fontana fa rivivere al lettore la storia dell'Italia di quegli anni, che si specchia nell'anima travagliata del protagonista. Quel che stupisce è che Fontana, nel 1981, era solo un neonato. Con questo bel romanzo ha vinto il Premio Campiello 2014.


Giorgio Fontana
Morte di un uomo felice
(Sellerio)
Le prime pagine del libro - Compra il libro - Scarica l'ebook


'Una commedia italiana', Piersandro Pallavicini

Pallavicini è uno scrittore anomalo: un professore di chimica dotato di un gran senso dello humor, e proprio con questo ingrediente da anni insaporisce romanzi in cui ritrae variopinte famiglie italiane. In questo caso, poi, la riunione di parenti è particolarmente allegra e gremita di personaggi che sembrano scappati dalle sceneggiature della commedia all'italiana. Una narrazione ideale per chi cerca sorrisi nella lettura.

Piersandro Pallavicini
Una commedia italiana
(Feltrinelli)
Compra il libro - Scarica l'ebook

'Uccidi il padre', di Sandrone Dazieri

Il "padre" del titolo non è un vero papà ma il sequestratore di un bambino che, dopo undici anni di prigionia, ha avuto il coraggio di scappare. Ora il bambino è diventato un adulto, e insieme alla poliziotta Colomba Caselli si imbatte in un caso che gli ricorda proprio quel suo aguzzino. Nel 2014 Dazieri ha scritto un romanzo degno del miglior Stephen King, specialmente per l'accurato studio prospettico dei differenti personaggi. L'autore non ci risparmia scene assai efferate, ma lo fa solo per dare la necessaria tensione alla suspense. Così, almeno per quest'anno, un thriller italiano batte tanti celebri concorrenti americani.

Sandrone Dazieri
Uccidi il padre
(Mondadori)
RecensioneCompra il libro - Scarica l'ebook

'Le scelte che non hai fatto', di Maria Perosino

Un ottimo esempio di autofiction. Secondo Maria ognuno di noi, quando compie una scelta, è persuaso solo in parte che quella sia la scelta giusta: di certo tale convinzione non raggiunge mai il 100%. Anzi, a volte siamo sicuri della scelta solo al 51%. Questo libro racconta invece del restante 49%, cioè di tutte le scelte scartate per un'inezia. E lo fa intrecciando le vite di donne incontrate dalla protagonista. Ne esce un romanzo per signore ma anche per uomini curiosi delle "sliding doors" e ancora capaci di commuoversi. Perosino era una brava scrittrice che ha fatto in tempo a lasciarci questo bel romanzo pieno zeppo di vitalità, uscito pochi mesi prima della sua morte.

Maria Perosino
Le scelte che non hai fatto
(Einaudi)
Compra il libro - Scarica l'ebook

'Se chiudo gli occhi', di Simona Sparaco

Avevamo lasciato Sparaco finalista nella cinquina del premio Strega 2013 con Nessuno sa di noi (Giunti) e un buon successo di vendite, peraltro meritato. Ma questo nuovo romanzo sembra ancora meglio. Un viaggio automobilistico fra gli Appennini dell'Italia centrale. A bordo delle pagine, con il lettore, due notevoli personaggi: una figlia, trentenne e disorientata dalla vita, e suo padre, ricomparso dopo anni di assenza e di rimpianti. L'equipaggio parte così alla ricerca del passato. Consigliato sia per la lettura in proprio sia per un azzeccatissimo regalo in famiglia.

Simona Sparaco
Se chiudo gli occhi
Giunti
272 pagine.
Compra il libro - Scarica l'ebook

Ti potrebbe piacere anche

I più letti